lunedì 11 agosto 2014

Challenge: 30 Giorni di Libri e Letteratura #9


  1. I tuoi 10 libri preferiti.
  2. I 5 libri che ti sono piaciuti di meno (in assoluto). 
  3. I tuoi personaggi preferiti e i libri da dove provengono. 
  4. I personaggi che odi e i libri da dove provengono. 
  5. Se fossi bloccato su un'isola deserta, quali cinque libri porteresti con te? Motiva ognuno. 
  6. Il miglior libro letto durante l'anno scorso. 
  7. Il peggior libro letto durante l'anno scorso. 
  8. Le tue citazioni preferite tratte DA libri. 
  9. Le tue citazioni preferite che parlino DI libri. 
  10. Nomina cinque adattamenti cinematografici che reputi fantastici. 
  11. Nomina tre terribili adattamenti cinematografici. 
  12. I tuoi autori preferiti. 
  13. Il tuo libro preferito durante l'infanzia. 
  14. Un libro che avresti voluto leggere prima. 
  15. Un libro che non hai letto ma desideri farlo presto. 
  16. Un libro che non hai letto e non hai intenzione di leggere. 
  17. Un libro che vorresti farti piacere, ma non riesci per qualsiasi motivo. Perché pensi non ti piaccia?
  18. Un libro che pensi sia molto sopravvalutato. 
  19. Un libro che pensi sia molto sottovalutato.
  20. Dove ami leggere di più?
  21. Il libro che più ti ha traumatizzato/a.
  22. Un libro che amavi, ma ora non più. Cos'è cambiato?
  23. Un libro che odiavi, ma ora ami. Cos'è cambiato?
  24. La tua serie preferita.
  25. Il libro più nerd tu abbia mai letto.
  26. Il tuo genere preferito non-fiction.
  27. Il tuo genere preferito.
  28. Il primo libro che ricordi di aver letto per conto tuo.
  29. Un autore che vorresti fosse più conosciuto.
  30. Il libro che stai leggendo in questo momento.

9. Le tue citazioni preferite che parlino DI libri.

Nanw:


Oh, adoro questo punto della lista! Bene, bene, sono pronta! Vi avverto in anticipo che la mia lista sarà MOOOOLTO lunga, d'altronde non c'è scritto un limite...
Prima di tutto parto con qualche citazione librosa a random:

Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.
Cicerone

«Sto leggendo! Non voglio essere disturbato!» Forse non ti hanno sentito, con tutto quel chiasso; dillo più forte, grida: «Sto cominciando a leggere il nuovo romanzo di Italo Calvino!» O se non vuoi non dirlo; speriamo che ti lascino in pace.
[...] Non che t'aspetti qualcosa di particolare da questo libro in particolare. Sei uno che per principio non s'aspetta più niente da niente. Ci sono tanti, più giovani di te o meno giovani, che vivono in attesa d'esperienze straordinarie; dai libri, dalle persone, dai viaggi, dagli avvenimenti, da quello che il domani tiene in serbo. Tu no. Tu sai che il meglio che ci si può aspettare è di evitare il peggio.
Italo Calvino, Se Una Notte D'Inverno Un Viaggiatore

Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come fanno gli ambiziosi per istruirvi. No, leggete per vivere.
Gustave Flaubert

Poi passiamo al mio idolo, il mio grande amore, John Green:


Per me Green rimane una delle persone che più ne capisce di libri e lettori, quindi non può mancare alla lista.

I libri gli piacevano tutti, perché gli piaceva il semplice atto di leggere, la magia di trasformare dei segni su una pagina in parole nella sua mente.
Teorema Catherine

A volte leggi un libro e ti riempie di uno strano zelo evangelico che ti convince che il mondo frantumato che ti circonda non potrà mai ricomporsi a meno che, o fino a quando, tutti gli esseri umani non avranno letto quel libro. E poi ci sono libri come Un'imperiale afflizione, di cui non puoi parlare con l'altra gente, libri così speciali e rari e tuoi che sbandierare il tuo amore per loro sembrerebbe un tradimento.
Colpa Delle Stelle

Infine giungiamo a Cassandra Clare:



 Vi trascriverei giù tre i tre libri di Shadowhunters Le Origini ma penso che diventerebbe un post un po' lunghetto, quindi CERCHERÒ di limitarmi... haha, sono proprio spiritosa.

 
«Bisogna sempre essere prudenti con i libri e con ciò che contengono.» disse Tessa. «Perché le parole hanno il potere di cambiarci.»
L'Angelo

Sono stati i libri a farmi sentire che forse non ero completamente solo.
Il Principe

A volte, quando devo fare qualcosa di cui non ho voglia, fingo di essere il personaggio di un libro. È più facile sapere cosa farebbero loro.
Il Principe

C’era qualcosa di affascinante nell’odore dei libri, nell’aroma d’inchiostro, carta e cuoio, nel modo in cui la polvere di una biblioteca sembrava comportarsi in maniera diversa da quella di qualsiasi altra stanza.
Il Principe

Tu conosci quella sensazione... quando leggi un libro e sai che finirà in tragedia - disse Tessa. - Senti arrivare il freddo e l'oscurità, vedi la rete stringersi intorno ai personaggi che vivono e respirano sulle pagine. ma sei legato alla storia come se fossi trascinato da una carrozza, e non puoi lasciarla andare o cambiarne il corso.
La Principessa

E ora passo il testimone alla mia socia. Alaska, perdonami se ho fatto una lista infinita, non sono stata in grado di limitarmi!!

Alaska:


Nanw vi ha regalato citazioni bellissime che mi hanno fatto venire gli occhi a cuoricino. Non credo riuscirei a trovarne di più belle, quindi, ve ne donerò una sola, che non so neanche se rientri nella categoria 'citazioni' data la lunghezza.
Però... Eccola qui, spero vi ispiri, proprio come ha ispirato me.

"Esci con una ragazza che legge.

Esci con una ragazza che spende i suoi soldi in libri invece che in vestiti, con una che ha problemi di spazio nell’armadio perché ha troppi volumi. Esci con una ragazza che ha una lista di libri che vuole leggere, che ha la tessera della biblioteca da quando aveva dodici anni.
Trova una ragazza che legge. 
Saprai che lo fa perché avrà sempre un libro da finire nella borsa. È lei, quella che guarda adorante gli scaffali delle librerie; è quella che esulta in silenzio quando trova il libro che voleva. 
La vedi quella tipa strana che annusa le pagine di una vecchio volume in un negozio di libri usati? Quella è la lettrice. 
Loro non sanno resistere all’odore delle pagine, specialmente se sono ingiallite e consumate.
È lei, la ragazza che legge mentre aspetta in quel bar in fondo alla strada. Se dai una sbirciata alla sua tazza, vedrai che il caffè si è raffreddato, perché lei si è immersa nella lettura. Persa in un mondo fantastico. Seduta. Potrebbe lanciarti un’occhiataccia, dato che molte ragazze che leggono non amano essere interrotte. 
Chiedile se il libro le sta piacendo.
Offrile un altro caffè.
Falle sapere cosa pensi davvero di Murakami. Vedi se ha finito il primo capitolo del Signore degli Anelli. Sai che, se dice che ha capito l’Ulisse di James Joyce, lo sta dicendo solo per suonare intelligente. Chiedile se ama Alice o se vorrebbe essere come lei.
È facile frequentare una ragazza che legge. Regalale libri per il suo compleanno, per Natale e per gli anniversari. Regalale il dono delle parole, con una poesia, con una canzone. Regalale Neruda, Pound, Sexton, Cummings. Falle sapere che capisci che le parole sono fatte d’amore; che capisci che lei conosce la differenza tra i libri e la realtà ma, in ogni modo, cercherà di rendere la propria vita almeno un po’ simile al suo libro preferito. Non sarà colpa tua se lo farà.
Deve almeno provarci in qualche modo.
Mentile. Se capisce la sintassi, comprenderà che tu hai bisogno di mentirle. Dietro le parole si trovano altre cose: motivi, valori, sfumature, dialoghi. Non sarà la fine del mondo.
Deludila. Perché una ragazza che legge sa che il fallimento porta al climax. Perché le ragazze che leggono capiscono che tutte le cose devono giungere al termine, ma che puoi sempre scrivere un seguito. Che puoi ricominciare ancora e ancora ed essere sempre l’eroe. Che nella vita è destino che si incontri un cattivo o due. 
Perché essere spaventati da tutto ciò che non si è? Le ragazze che leggono capiscono che le persone, come i personaggi, crescono. A parte nella saga di Twilight.
Se trovi una ragazza che legge, tienitela stretta. 
Quando la trovi alle due del mattino stringendo un libro al petto piangendo, falle una tazza di tè e abbracciala. Potresti perderla per un paio d’ore, ma tornerà sempre indietro da te.
Parlerà come se i personaggi del libro fossero reali, perché per un po’ lo sono sempre.
Le chiederai di sposarla su una mongolfiera. O durante un concerto rock. O molto occasionalmente la prossima volta che si ammalerà. Tramite Skype.
Sorriderai così tanto che ti chiederai meravigliato come mai il tuo cuore non sia ancora scoppiato, macchiando di sangue il tuo petto.
 Scriverai la storia delle vostre vite, avrai figli con nomi assurdi e con gusti ancora più assurdi. Lei presenterà ai tuoi bambini Il Gatto e il Cappello Matto e Aslan, forse nello stesso giorno. Attraverserete gli inverni della vostra vecchiaia insieme e lei reciterà Keats in un sospiro, mentre tu ti scrollerai la neve dagli stivali.
Esci con una ragazza che legge perché lo meriti. Meriti una ragazza che può darti una vita più colorata possibile. Se tu a lei puoi dare solo monotonia, ore vuote e mezze proposte, allora è meglio che rimani solo. 
Ma se desideri il mondo e i mondi che esistono al di là, esci con una ragazza che legge.

               O ancora meglio, con una ragazza che scrive."

 - Rosemarie Urquico, Date a girl who reads

6 commenti:

  1. Ah che belle citazioni! *o* Io anche ne ho molte! XD Quelle che preferisco sono "Un lettore vive migliaia di vite prima di morire. Chi non legge mai ne vive solo una" di G.R.R.Martin e poi tutte quelle di Stephen King che sono davvero tante. :')

    RispondiElimina
  2. Adoro "Esci con una ragazza che legge" e credo che un bel giorno dedicherò un post intero a questo brano. Che dire... Belle tutte le citazioni e ritornando alla prima, viva noi lettrici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro quel 'brano'. Mi è entrato nel cuore *___*

      Elimina
  3. Ti capisco Nanw, è difficile scegliere i favoriti tra milioni di citazioni in cui ci imbattiamo ogni giorno! John *ò*
    Non vi conoscevo ma mi aggiungo ai follower, a presto!

    RispondiElimina
  4. Ciao :).
    ''Esci con una ragazza che legge'' è bellissima *__*.
    Tutte belle citazioni e bella anche l'iniziativa ;).

    RispondiElimina
  5. I libri erano i Mollati supremi: li abbandoni e loro ti aspettano in eterno; se ti affezioni, loro ti ricambiano per sempre.
    -John Green

    Le parole hanno il potere di cambiarli
    -Cassandra Clare

    RispondiElimina