sabato 19 settembre 2015

PIANETI BOOK TAG

Ciao ragazzi, scusate la breve assenza ma in questi giorni è stato un po' un caos tra inizio dell'università e l'immatricolazione! Oggi che ho un po' di tempo vi propongo un book tag molto simpatico che ho trovato sul canale YouTube di Chantal, FairyWithHobbitFeet (se ancora non lo conoscete, dategli un occhio!). 




Come si intuirà dal nome, ad ogni pianeta del nostro Sistema Solare è associata una domanda da bookworm. Siete pronti? VIA!




1) Mercurio: Se avessi le ali ai piedi in quale libro voleresti?
Hogwarts. Senza alcun dubbio. E' il mio sogno da quando avevo neanche 5 anni e ci credo ancora adesso, io so che in realtà non mi è mai arrivata la lettera perché quel maledetto di Voldemort ha bruciato i registri dei nati babbani del mio anno.


2) Venere: Il finale di quale storia d'amore cambieresti e quale è intoccabile?
Domanda difficile... lo saprete già che le storie d'amore non sono esattamente ciò che cerco in un romanzo, ma devo dire che se non rubano spazio alla narrazione non mi dispiace un po' di romanticismo. 
Una storia d'amore per me intoccabile... non c'è, penso. Vi butterei lì Hazel e Augustus (Colpa Delle Stelle), Mara e Noah (Chi è Mara Dyer) o Will e Tessa (Shadowhunters le Origini), ma se devo essere completamente sincera, in ognuna di queste relazione ci sarebbe comunque qualcosa che cambierei...
Una che cambierei è sicuramente quella tra Katniss e Gale... sorry ma Peeta non mi ha mai detto molto. 
No, no, no, aspettate. Mi è venuta in mente la storia d'amore più assurda che sicuramente avrei cambiato: Jacob con la figlia di Edward e Bella! E' qualcosa che non riuscirò mai a prendere seriamente.


3) Terra: Dopo una lunga apnea riesci finalmente a respirare, quale libro ti ha tenuto con il fiato sospeso fino alla fine?
Città Del Fuoco Celeste di Cassandra Clare. Ero davvero troppo curiosa di sapere chi sarebbe morto così mi sono divorata il libro in poco meno di tre giorni. Le morti poi mi hanno un po' delusa, ma pazienza.


4) Marte: Mondi incantati o distopici, le guerre sono ovunque! Quale ti ha travolto di più?
Preferisco i mondi incantati. Ho letto abbastanza distopici e fa sempre abbastanza impressione pensare che le loro ambientazioni non siano poi così distanti dalla nostra relatà, tuttavia preferisco i Mondi Incantati poiché ci sono dei combattimenti troppo epici.


5) Giove: In cielo c'è una stella che può avverare un tuo desiderio, se potessi scegliere quale libro far cadere dal cielo e leggere, quale sarebbe?
The Queen of The Tearling di Erika Johansen!!! L'ho ordinato su Amazon più di 3 settimane fa e doveva arrivarmi all'inizio di questa settimana, tuttavia mi è arrivata una mail in cui mi avvisavano che non erano ancora riusci a reperire l'articolo e che mi arriverà ad ottobre! Che sofferenza.


6) Saturno: Puoi tornare indietro nel tempo e cambiare gli eventi, di quale personaggio cambieresti le sorti?
Oh mamma... ce ne sono davvero troppi che salverei. Direi che se potessi tornare indietro nel tempo andrei subito ad avvisare Eddard Stark di non seguire assolutamente re Robert ad Approdo Del Re, così salvo almeno più di metà Stark.


7) Urano: Apri il tuo libro preferito e leggi una frase a caso, in quale modo ti descrive o c'entra con te?
Scelgo scelgo scelgo... Fangirl:
"Lo vuoi baciare?" "Non voglio baciare uno sconosciuto," avrebbe risposto Cath. "Non m'interessano le labbra fuori dal contesto." Era vero solo in parte. Da quando Abel aveva rotto con lei... Da quando Nick aveva iniziato a sedersi vicino a lei... Cath aveva iniziato a notare cose. Ragazzi. Ovunque. Davvero, ovunque.
Haha ok è capitata questa e rido troppo perché sembra una possibilissima discussione tra me e una mia amica. Quei momenti imbarazzanti in cui la tua amica cerca di appiopparti tutti gli amici del suo ragazzo, insomma... xD


8) Nettuno: Un personaggio di un libro che ti ha deluso!
Laurel di Noi Siamo Grandi Come La Vita. Oddio che odio per questo personaggio e per questo libro, uno dei pochi che ho mollato per nervosismo e non per noia. Davvero, personaggio più insulso e in balia degli eventi non c'è, nemmeno Bella di Twilight era così ameba. Proprio un brutto libro con una pessima protagonista.


9) Plutone: Il libro che hai impiegato più tempo a leggere!
Ho alcuni libri che non ho mai finito di leggere a dire il vero... tra quelli che ho terminato, però, uno dei più drammatici è Madame Bovary di Flaubert: la protagonista mi stava talmente antipatica e la storia proseguiva talmente piano che ci avrò messo più di un mese a finirlo.



Dunque, queste sono le mie risposte! Ovviamente siete tutti taggati, perché sono sempre curiosa di leggere qualche risposta alternativa; in particolar modo sono curiosa di sapere cosa rispondereste alla sesta domanda! ;D



Nanw.

giovedì 10 settembre 2015

Il Mio Splendido Migliore Amico - A.G. Howard

Wow, su questa recensione (ancora incompleta) che ho trovato in archivio c'era addirittura la polvere!
Bene, bene, vediamo di riprenderla in mano e farne venire fuori qualcosa di decente, sono un po' fuori allenamento!
Oggi vi parlo di Il Mio Splendido Migliore Amico, primo romanzo di una serie fantasy che prende spunto dal classico di Lewis Carroll, Alice Nel Paese Delle Meraviglie.


Titolo: Il Mio Splendido Migliore Amico
Autore: A.G. Howard
Data di uscita: 19 febbraio 2015
Prezzo: 9,90 euro

Trama:
Alyssa Gardner ha il dono di poter sentire i sussurri dei fiori e dei bruchi. Peccato che per lo stesso dono sua madre è finita in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione affligge la famiglia di Alyssa fin dai tempi della sua antenata Alice Liddell, colei che ha ispirato a Lewis Carroll il suo Alice nel Paese delle Meraviglie. Chissà, forse anche Alyssa è pazza, ma niente sembra ancora compromesso, almeno per ora. Quando la malattia mentale della madre peggiora improvvisamente, Alyssa scopre che quello che lei pensava fosse solo finzione è un’incredibile verità: il Paese delle Meraviglie esiste davvero, è molto più oscuro di come l’abbia dipinto Carroll e quasi tutti i personaggi sono in realtà perfidi e mostruosi. Per sopravvivere, Alyssa deve superare una serie di prove, tra cui asciugare il lago di lacrime di Alice, rimanere sveglia all’ora del tè soporifero, domare un feroce Serpente. Di chi potrà fidarsi? Di Jeb, il suo migliore amico, di cui è segretamente innamorata? Oppure dell’ambiguo e attraente Morpheus, la sua guida nel Paese delle Meraviglie?


Valutazione



Recensione:

Già lo sapete quanto attendessi questo libro! Lo avevo adocchiato qualche tempo fa quando era ancora inedito in Italia mentre cercavo delle cover per l'ormai defunta rubrica Mai Giudicare Un Libro Dalla Copertina e me n'ero innamorata tanto da andare a cercarmelo in inglese. Poi tra una cosa e l'altra non c'era mai stata l'occasione e la voglia di leggerlo finché un bel giorno non ho scoperto che sarebbe stato pubblicato anche qui da noi. Ho atteso trepidante l'uscita del libro (ho maledetto la Newton Compton per la scelta del titolo) e poi l'ho letto subito dopo aver letto la fiaba originale di Carroll.
Forse sono state proprio le mie aspettative troppo alte ad abbassare il punteggio, però, per quanto mi sia anche piaciuto, mi duole dire che cesrti aspetti erano fin troppo banali. Alcuni personaggi sono degni di nota, Morpheus primo fra tutti, altri sapevano troppo di già visto, Jeb ad esempio.
La storia segue bene o male le peripezie dell'originale Alice, proprio perché Alyssa, essendo sua nipote, deve scoprire cosa ha innescato la maledizione che colpisce la sua famiglia da generazioni. Tuttavia non aspettatevi il Paese Delle Meraviglie come quel posto incantato e buffo che abbiamo scoperto da piccini nel cartone Disney, immaginatevelo più come quello ricreato da Tim Burton: paesaggi macabri, scene dark, mostri... insomma, cose da non dormirci la notte! Scherzo, scherzo.

"C’è un’altra serie di fotografie: un coniglio bianco, così magro da sembrare uno scheletro; fiori con braccia, gambe e bocche sanguinanti; un tricheco che, dalla vita in giù, sembra fatto di radici, come un albero. È la fauna del Paese delle Meraviglie dopo una dose massiccia di radiazioni tossiche. Ma è anche una sorta di collegamento: in qualche modo, la falena e queste creature di un regno sconosciuto sono connesse con la favola di Lewis Carroll. Non c’è da stupirsi che nonna Alicia insistesse a disegnare i personaggi della storia sulle pareti di casa.Dopo Alice, la mia famiglia è sempre stata segnata dalla follia. Forse è davvero scesa nella tana del coniglio ed è tornata indietro per raccontare la sua storia, ma dopo quell’esperienza non è mai più stata la stessa. Del resto, chi supererebbe indenne una cosa del genere?"

Questi paesaggi riccamente descritti e la trama scorrevole ed originale (per quanto in linea con la fiaba di Carroll) potevano dare alla luce un libro veramente bellissimo ed indimenticabile, ma qualcosa è andato storto. La mia prima lamentela va alla protagonista, Alyssa: tenace, determinata, testarda, innamorata del più belloccio della zona, impulsiva e fin troppo bizzarra. Nulla di nuovo insomma. In realtà mi sarebbe andata anche bene come personaggio, ma la storia d'amore banalissima tra lei e il belloccio mi ha proprio delusa. Metteteci in più che il belloccio in questione, anche chiamato Jeb, è proprio lo stereotipo del ragazzo ideale di una protagonista di un libro fantasy: gentile ma non se la fila, poi si scopre che è pazzamente innamorato di lei fin dal primo momento che si sono visti e non ha mai desiderato altro che proteggerla e renderla felice... se, certamente.
Inoltre, ciò che mi ha abbastanza disturbata è l'ostentazione della stranezza: anche i personaggi che dovrebbero essere più normali, come minimo, vanno in giro vestiti come pagliacci. Non ce n'è uno che ti faccia pensare "oh, ecco qui uno che non sembra un punk fricchettone!". E se tutti sono strani, pi come fai a far risaltare quelli davvero strani?

"Tu capisci la logica che si nasconde dietro l'assurdo, Alyssa. Per tua natura sei incline a trovare la pace nel mezzo alla follia ed è proprio questo che stiamo facendo ora: stiamo dando al nostra cibo la possibilità di combattere."

A proposito di personaggi strani, è utile soffermarsi un momento sul personaggio meglio riuscito del libro: Morpheus. Bizzarro, astuto, diabolico, manipolatore, ma pur sempre in grado di conquistarti grazie a piccoli gesti di bontà nei confronti di Alyssa. Non si capisce mai fino in fondo quanto lui tenga davvero a lei, e il loro rapporto rimane avvolto nel mistero per la maggior parte del libro.
Altra nota positiva va al finale, che è stato davvero inaspettato. Abituata com'ero alla storia originale di Alice, questo ribaltamento della situazione mi ha colta alla sprovvista. Ma immagino che sia proprio questo il bello dei rifacimenti di storie classiche: inventare nuovi punti di vista e nuovi finali per sorprenderci ancora.


Nanw.

TANTI AUGURI ANCORA UN CAPITOLO!!!

Ieri è stato il compleanno del mio piccolo angolino e ovviamente mi sono dimenticata di scrivere un post a riguardo! A mia discolpa era anche il compleanno di mio fratello e a pranzo ho mangiato talmente tanto che sono tipo andata in coma...


Coooomunque.... TANTI AUGURI ANCORA UN CAPITOLO!!



Mamma mia, sono già passati due anni da quando ho aperto il blog insieme alla mia migliore amica. Momento di nostalgia... Ok, ok, mi sono ripresa.

Lettori, i primi che devo ringraziare siete voi: nonostante gli alti e bassi e quest'ultimo lungo periodo di assenza, ci siete ancora e ci supportate ancora e io vi ringrazio immensamente.
In questi mesi senza di voi e i vostri commenti, questo mondo magico che solo noi conosciamo era un po' venuto a mancare e ammetto di averne sentito la mancanza. Non c'era più nessuno che capisse le mie citazioni, nessuno che capisse le mie battute, nessuno con cui impazzire sul finale di un libro, con cui elogiare un autore o criticarlo, perché anche questo fa parte dell'essere fangirl e fanboy. 
Questo posto è diventato un po' il mio rifugio sicuro, un posto dove scappare dalla realtà e infatti molti miei amici nemmeno sanno della sua esistenza e va benissimo così, perché qui, con voi, posso raggiungere livelli di anormalità mai visti lì fuori e ancora essere compresa. E' davvero divertente passare delle ore cercando di scrivere una recensione decente che non vi annoi e vi faccia entrare nella mia testa incasinata; chiacchierare con altre blogger o con i lettori, trovare pareri comuni e anche molto diversi dai propri; scoprire parti che ti erano sfuggite, rivalutare dei personaggi che inizialmente non ti erano piaciuti troppo... o che ti erano piaciuti troppo ma alla fine non erano questo granché.
Quindi, grazie ancora, a tutti voi che siete rimasti con me fino ad oggi. Fin quando mi sarà possibile, sappiate che cercherò di mantenere vivo il blog.

P.S. Organizzerò qualcosina per il compleanno, ma dovrete attendere un pochino perché ora non mi è proprio possibile fare giveaway. Stay tuned! 

P.P.S. Fra un attimo arriva una nuova recensione ;)


Nanw.

martedì 8 settembre 2015

WEEKLY RECAP #20

Yuhu!!! Sono finalmente in vacanza! Ieri ho dato la prova per entrare alla facoltà di Biotecnologie e ora devo attendere fino a giovedì per sapere se sono stata ammessa. Che ansia. 
Per distrarmi riprendo in mano la Weekly Recap, che avevo lasciato perdere a causa del poco tempo a mia disposizione per leggere. 

http://ancorauncapitolo.blogspot.it/search/label/Weekly%20Recap
Rubrica settimanale creata dal blog Sweety Readers


STO LEGGENDO


Sto leggendo contemporaneamente davvero un sacco di libri, troppi. Il problema è che se non termino un libro in fretta rischi di mollarlo lì e per evitare questa tragedia ne inizio un altro.
Al momento ho in lettura quattro libri diversi, diversissimi tra di loro. Quello che ha precedenza è Jackaby di William Ritter, un paranormal davvero interessante (vi dico solo che il protagonista è uno Sherlock Holmes del paranormale); a seguire c'è L'ombra Della Profezia di George R.R. Martin, che sto proseguendo con molta lentezza da un po' di tempo ormai, ma ora spero di finirlo entro la fine della settimana. Infine ho sul comodino Sette Brevi Lezioni di Fisica di Carlo Rovelli e Norwegian Wood di Haruki Murakami. 
Con calma cercherò di finire tutto :/




PROSSIME LETTURE


Sono rimasta piuttosto indietro con i racconti della Clare su Simon e devo rimediare, quindi penso mi dedicherò soprattutto a quelli. Se avanza tempo voglio anche iniziare l'ultimo libro delle Cronache del Fuoco e del Ghiaccio.




COVER DELLA SETTIMANA


The Dead House - Dawn Kurtagich



SPAZIO NOTE

Vediamo vediamo cosa ho in programma per voi... prima di tutto voglio proporvi a breve un simpaticissimo book tag che ho visto su YouTube, poi vorrei scrivere un altro post per la rubrica Down The Fangirl Hole (di che cosa si tratterà?? Provate ad indovinare) e scrivere la recensione del Trono di Ghiaccio di Sarah J. Maas oppure quella di Il Mio Splendido Migliore Amico di A.G. Howard, a non vi assicuro nulla perché ho il blocco del recensore ultimamente. >.<


Nanw.

venerdì 4 settembre 2015

Consigliatemi!

Ciaoooo a tutti come va? É da un po' di tempo che non ci sentiamo e quindi ho deciso di scrivervi questo breve post per chiedere consiglio a voi. Siccome sono un po' a corto di idee per quanto riguarda i post da pubblicare volevo chiedervi: a voi cosa piacerebbe leggere nel mio prossimo post? Nei commenti qui sotto ditemi qualsiasi cosa di cui volete vi parli, può essere un tag, una challenge, scegliete liberamente e io farò quel che posso per accontentarvi, un abbraccio ciccioso a tutti! 
Sara