giovedì 26 febbraio 2015

Tales Of The Shadowhunter Academy. Welcome To The Shadowhunter Academy - Cassandra Clare e Sarah Rees Brennan

Buondì! Ecco a voi una mini-recensione (che compensa il titolo chilometrico) sul primo racconto delle nuove novelle sul mondo degli Shadowhunters. Non darò una valutazione per ogni racconto, ma ne farò una complessiva con l'uscita della decima novella.
ATTENZIONE! I racconti sono ambientati DOPO Città Del Fuoco Celeste, quindi se non avete ancora letto il libro, la seguente recensione contiene SPOILER.


22428828Titolo: Welcome To The Shadowhunter Academy
Autore: Cassandra Clare e Sarah Rees Brennan
Data di uscita: 17 febbraio 2015 (solo inglese)
Prezzo: 2,29 euro (solo versione ebook)


Trama:
Dopo aver vissuto come un Mondano e un Vampiro, Simon non avrebbe mai immaginatodi poter diventare uno Shadowhunter, ma oggi comincia il suo allenamento alla Shadowhunter Academy.

No, non do una valutazione ad un racconto di 78 pagine



Recensione:

Okay, partiamo da questo semplice fatto: io non mi riesco a stufare del mondo di Shadowhunter. 
Io e questa serie abbiamo avuto i nostri alti e bassi, sì, ma in tutta sincerità trovo che la Clare abbia ancora un sacco d'idee da mostrarci e apprezzo il fatto che riesca a creare storie diverse in un unico stesso mondo fantastico. Perché siamo obiettivi: TMI può anche aver stufato dopo 6 libri (lo sapete che ho antipatia per il quarto e il quinto libro), ma la sua trama e i personaggi sono completamente differenti da The Infernal Devices, quindi perché dovrei aspettarmi di meno dai suoi prossimi libri? Sì, io sono ancora curiosa di scoprire nuovi personaggi e avventure pur rimanendo ad Idris e se qualcuno è stufo di questa serie, la soluzione è semplice: basta non leggerla.
Va bene, fine sfogo di rabbia causata dalle recensioni su Goodreads (io ci devo stare lontana da lì o mi verrà l'ulcera).
Tutti in questa accademi, Shadowhunter e Mondani, gente con la Vista e senza, ognuno di loro vuole diventare un eroe. Tutti noi lo speriamo, e ci proviamo, e presto sanguineremo per questo. Tu sei come noi, Si. Eccezione fatta per una cosa che ti rende diverso: tutti noi vogliamo essere eroi, ma tu sai di poterlo essere.
Welcome To The Shadowhunter Academy è la prima di dieci novelle che vedono protagonista uno dei miei personaggi preferiti di TMI: Simon
Infatti, come si diceva alla fine di Città Del Fuoco Celeste, Simon parte per Idris al fine di Ascendere, diventare uno shadowhunter (se sopravvive all'Ascensione) e riavere i suoi ricordi. Ma Simon non né è ancora convinto.
Questo racconto è stato un po' agrodolce perché da una parte c'erano tutti i personaggi di TMI e i ricordi a loro legati, e dall'altra c'era un Simon frastornato che non sapeva più chi volesse essere. 
Simon è sempre stato uno dei miei preferiti perché è divertente e... beh, è un nerd, e vederlo così confuso e smarrito mi ha fatto molto dispiacere. E' stato come tornare a casa e scoprire che hanno spostato tutti i mobili: la casa è la stessa ma è diversa. Ma forse questa volta essere diverso va bene, perché per la prima volta Simon capisce di dover affrontare questa avventura da solo, senza Clary, senza Isabelle, Jace, Magnus e Alec. 
Sentirsi in questo modo era uno strano modo di avere paura, avere le emozioni senza i ricordi.
All'interno di questa novella incontriamo per la prima volta anche alcuni nuovi personaggi, come George Lovelace (sì, proprio Lovelace, come Jessamine) che già adoro, e Beatriz Mendoza. Ma soprattutto abbiamo modo di vedere chiaramente quanto sia razzista e sbagliato quel mondo apparentemente perfetto degli Shadowhunter.

Io sto aspettando impazientemente il prossimo racconto che uscirà il 17 marzo e s'intitola, udite udite: The Lost Herondale (l'Herondale perduto). 
Un nuovo Herondaleeee! *sbava sulla tastiera*


 photo COHF11_zps697a1943.gif

Nanw.

Nessun commento:

Posta un commento