mercoledì 31 dicembre 2014

IL MEGLIO DEL 2014 E TANTI AUGURI PER IL 2015!

Buon ultimo dell'anno a tutti voi!!!


Anche questo 2014 è finito e noi abbiamo pensato di fare un mega-riassuntone delle letture migliori di questo 2014. Aiutandoci l'un l'altra abbiamo stilato questa piccola lista per generi (i titoli sono in ordine casuale):

Allengiant - Veronica Roth
Insurgent - Veronica Roth
The Trap - Andrew Fukuda
Delirium - Lauren Oliver



 Shadowhunters Le Origini. Il Principe - Cassandra Clare
Shadowhunters. Città Del Fuoco Celeste - Cassandra Clare
I Segreti di Coldtown - Holly Black
L'Accademia Dei Vampiri. L'Ultimo Sacrificio - Richelle Mead



 The Retribution Of Mara Dyer - Michelle Hodkin
Obsidian - Jennifer L. Armentrout
Ladri Di Sogni - Maggie Stiefvater
Gray - Francesco Falconi



 Fangirl - Rainbow Rowell
Colpa Delle Stelle - John Green
Anna And The French Kiss - Stephanie Perkins
Città Di Carta - John Green



 
 Slammed - Colleen Hoover
Point Of Retreat - Colleen Hoover
Il Confine Di Un Attimo - J.A. Redmerski
Non Lasciarmi Andare - Jessica Sorensen



E per voi quali sono state le letture migliori del 2014? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto! ; )
Ancora tanti tanti auguri per un 2015 pieno di letture incredibili!

UN ABBRACCIO VIRTUALE A TUTTI VOI!

Nanw & Alaska.

domenica 28 dicembre 2014

Weekly Recap #10

http://ancorauncapitolo.blogspot.it/search/label/Weekly%20Recap

POST DELLA SETTIMANA




IN MY MAILBOX

Per questo ci sarà a breve un post molto carino! ;)


LETTURE DELLA SETTIMANA


Nanw:  finito anche Alice In Zombieland e a breve avrete la mia recensione! Devo dire che qualche anno fa mi era piaciuto di più, ma mi rendo anche conto che sia una lettura più adatta alla me stessa di allora che a quella di adesso, quindi cercherò di tenerne conto almeno in parte.


 

Alaska:  JULIET IMMORTAL. QUESTO LIBRO. Era da tanto che un libro non mi piaceva così tanto.
Cinque stelline su Goodreads e un sospiro di sollievo. Grazie al cielo non ha deluso le mie aspettative.

E poi... Storia di una Ladra di Libri.
Non posso tradurre quello che mi ha dato a parole. E' un libro che scuote, senza dubbio.
Altre cinque stelline meritatissime.
Sarò matta, ma io shippo troppo Liesel e Max. Just sayin'.


STO LEGGENDO


Nanw: sta sera comincio il bellissimo regalo di Alaska (graaazie socia <3): Some Quiet Place di Kesley Sutton. So che avevo detto che avrei iniziato Opal, ma non mi sento in vena di alieni super fighi e blogger che ci muoiono dietro... no, sto bene, davvero. E' solo che io basto e avanzo in questa situazione e ho bisogno di qualcos'altro.
Cooomunque, sono emozionata per questo libro perché ha una cover inquietantissima e stupenda al tempo stesso, e la trama è qualcosa di mai letto fin'ora (se volete leggerla QUI c'è la mia traduzione). Spero proprio che sia all'altezza delle aspettative!


Alaska: Ebbene sì. E' arrivato il suo momento: Cime Tempestose.
Uno dei classici dei classici, immancabile nelle librerie delle inguaribili romantiche, o in quelle delle bloggersenzaunavitaamorosaaccettabile.
E' stato uno dei primi libri che ho acquistato dopo essermi accorta che leggere non era una poi così meschina punizione degli inferi, ma mi ero accorta di essere troppo piccola, e così avevo rimandato.
L'ho iniziato ieri e... Quello delle Bronte è indubbiamente un talento di famiglia.

PROSSIME LETTURE


Nanw: Non lo so proprio... dovrei leggere Opal ma non sono in vena di questo tipo di letture come ho già detto prima... Vedrò al momento opportuno!


Alaska:  Credo proprio che mi dedicherò o all'ultimo libro della Trilogia delle Origini, La Principessa, o al regalino della mia socia, di cui non vi svelerò il titolo *MODALITA' SADISMO*.
Attendete con ansia il post dei regali di Natale. LOVE YAH.


COVER DELLA SETTIMANA 

Winterkill by Kate A. Boorman | Publisher: Amulet Books | Publication Date: September 9, 2014 | www.kateaboorman.com | #YA #Thriller #medieval-style world (puritan-like)

Winterkill - Kate A. Boorman

Haha promette bene il titolo, no? Soprattutto se appena guardo fuori dalla finestra non vedo altro che neve! (Nanw.)


SPAZIO NOTE

Qual è il programma per questa settimana? Beh, ci sono da scrivere un po' di recensioni (Alice In Zombieland, Juliet Immortal... ), dobbiamo mostrarvi i nostri regali di natale (*occhi a cuoricino e batticuore*) e poi dobbiamo concludere l'anno mostrandovi quali sono state secondo noi le letture migliori di questo 2014.
Abbiamo appena realizzato che la prossima Weekly Recap la leggerete l'anno prossimo!


Nanw & Alaska.

sabato 27 dicembre 2014

Silver. La Porta Di Liv - Kerstin Gier

Ciao a tutti! Come stanno andando le vostre letture? Natale è passato e noi abbiamo un sacco di cose da mostrarvi, però prima devo recensire il libro grazie al quale ho completato la challenge di Goodreads: Silver. La Porta Di Liv, il secondo libro della Trilogia Dei Sogni di Kerstin Gier, autrice già nota per La Trilogia Delle Gemme.
ATTENZIONE spoiler per chi non avesse letto Silver, il primo libro della trilogia (QUI la recensione).

Titolo: Silver. La Porta di Liv
Autore: Kerstin Gier
Data di uscita: ottobre 2014
Prezzo: 16,40 euro

Trama:
Liv è sconvolta: Secrecy, la misteriosa autrice del blog più frequentato della scuola, conosce i suoi segreti più intimi e non si fa scrupolo di raccontarli a tutti. Come è possibile? E cosa le nasconde l'affascinante Grayson, che è diventato il suo "fratellastro" da quando la mamma di Liv è andata a vivere con il padre di lui, trascinando anche lei e la sorellina Mia in questa nuova avventura? Ma soprattutto, quale presenza oscura si aggira di notte negli infiniti corridoi del mondo dei sogni di Liv, un mondo che, incredibilmente, condivide con altre persone? E cosa significano gli improvvisi episodi di sonnambulismo di Mia? Incubi, misteriose apparizioni e pericolose cacce notturne non favoriscono certo la tranquillità di Liv, che di giorno è alle prese con una famiglia allargata davvero complessa, grazie anche alla gemella di Grayson, la splendida e spocchiosissima Florence, e alla loro terribile nonna, che non fa mistero di non approvare Liv, Mia e la loro madre... per non parlare del cane e della bambinaia! Per fortuna che c'è Henry, il suo ragazzo non solo nei sogni, ma anche qui la situazione non è semplice. E per di più sembrano esserci in giro parecchie persone che hanno ancora dei conti in sospeso con la nostra eroina e non solo di notte...


Valutazione

Recensione:

Mi sento un po' troppo generosa a dare 3 punti a questo libro, ma è Natale e bisogna essere più buoni (inoltre mi ha fregata il fatto che appare anche Benedict Cumberbatch nel libro e lui migliora sempre tutto *_*).
Se avete letto la mia recensione di Silver, saprete già che molte cose non mi avevano convinta nel primo volume, primi fra tutti la trama e i personaggi. Purtroppo trovo che la situazione non sia molto migliorata, anzi la storia comincia a prendere una piega decisamente ridicola a mio parere. Dalla fine di Silver non ho scoperto praticamente nulla in più di quello che già sapevo. Un libro intero per rigirarci su sui soliti dubbi e buttare lì un'avventurella a caso. Scusate, questo non è "essere più buoni", ma mi sento come se avessi perso il mio tempo a leggere questo seguito, perché non accade assolutamente nulla!
Allora lo captai, in mezzo all'improvviso silenzio: un fruscio familiare e sinistro, a pochi metri di distanza. Sebbene non ci fosse nessuno e una voce razionale nella mia testa mi diceva che era solo un sogno, non potei fare a meno di lasciarmi prendere dalla paura, sinistra quanto il fruscio. Senza sapere bene quello che facevo e da cosa fuggissi, mi rimisi a correre.
I personaggi forse migliorano un po', ma neanche troppo a dire il vero. Liv mi piace, è simpatica e siccome tutto il libro è dal suo punto di vista, le risate sono assicurate; tuttavia la sua relazione con Henry per me rimane un mistero. Perfino il rapporto di fratellanza tra Liv e il suo fratellastro Grayson è più intenso e profondo (Grayson rimane ancora il mio preferito)! Bo, penso siano i due personaggi meno "shippabili" della storia e non è colpa della povera Liv per una buona volta, ma del suo ragazzo, il quale non ti trasmette assolutamente nulla. Sì, okay, l'intento della Gier era creare un personaggio misterioso e pieno di segreti, ma alla lunga questi personaggi sono solamente snervanti e risultano antipatici. A proposito di antipatici, Secrecy è ancora un personaggio assolutamente inutile (e a proposito di personaggi inutili, il povero Jasper è stato praticamente eliminato dalla trama).
Perfino i cattivi sono così irreali in questo libro, che il colpo di scena finale mi ha fatta ridere da quanto risulti ridicolo: quindi vorreste dirmi che il male assoluto è rappresentato da una psicopatica e da uno che non sa accettare di aver perso uno scontro corpo a corpo con una ragazzina? A questo punto era meglio far risorgere questo demone dal nome strano!
Nemmeno io avevo una spiegazione plausibile per tutta questa faccenda dei sogni. Per semplicità la assegnavo alla categoria: "fenomeni psicologici-scientifici perfettamente giustificabili, che purtroppo allo stato attuale delle conoscenze scientifiche non possono essere spiegati del tutto". Era senz'altro più ragionevole che credere ai demoni.
Perdonate il mio accanimento, ma ormai lo saprete che quando vedo una bella storia con moltissime potenzialità rovinata in questo modo non riesco a mordermi la lingua (o le dita in questo caso? O.o).
Sì perché la Trilogia Dei Sogni aveva un sacco di potenzialità per essere una storia fresca ed originale, ma l'autrice non è stata in grado di coglierle e ha preferito girarci in torno senza saper approfondire la storia. A questo punto mi aspetto un terzo libro pieno (troppo pieno) di colpi di scena per compensarne la mancanza nei due precedenti.  
Quantomeno è stata una lettura leggera e molto divertente per via delle battutine di Liv e di sua sorella minore Mia.

Nanw.

giovedì 25 dicembre 2014

TANTI AUGURI DA ANCORA UN CAPITOLO


TANTI AUGURI DI BUON NATALE A TUTTI, LETTORI!!!
Le vostre Nanw ed Alaska vogliono ringraziarvi per i vostri commenti e la vostra presenza, sono il regalo più bello che possiate farci.
Speriamo abbiate passato una bellissima giornata con le persone (e i libri) che più amate e vi facciamo i nostri più sinceri auguri.
Prestissimo vi parleremo dei nostri regali di natale librosi, perché ce ne sono e sono stupendi!


P.S. Per Natale non siamo riuscite ad organizzare nessun giveaway, però ne stanno per arrivare di bellissimi, tenetevi aggiornati! ;)


Un caldo abbraccio a tutti voi dalle vostre blogger,
Nanw & Alaska.

lunedì 22 dicembre 2014

Tag: All I Want For Christmas

ALL I WANT FOR CHRISTMAS



1. Quale personaggio vorresti che Babbo Natale ti lasciasse sotto l'albero?


Nanw:
Magnus Bane!!! Mi divertirei un sacco con lui e poi apprezzerebbe il mio albero tutto luccicante U.U

Alaska: Jem Carstairs *occhi a cuoricino*.


2. Quale personaggio vorresti baciare sotto il vischio?
Questa GIF è tipo PERFETTA.
Nanw: Will Herondale... e dai, lo sapete che è la mia fissa!
Alaska: Un personaggio che ha l'aria di baciare dannatamente bene... Mmmh... DAEMON BLACK. HO I BOLLORI.

3. Stai scrivendo la letterina a Babbo Natale, quali sono i cinque libri che vorresti ricevere in cima alla lista?




Nanw: La mia Wish List l'ho scritta QUI! ;)

Alaska: Lì trovate anche la mia :P

4. E' Natale ad Hogwarts, cosa vorresti ricevere?



Nanw: Una Nimbus 2000? Anzi no, mi piacerebbe un drago!!

Alaska: Una Puffola Pigmea *___* Ne voglio troppo una. LA PRETENDO.

5. Puoi trascorrere la giornata con i personaggi e gli attori dell'adattamento cinematografico di quel libro, quale scegli?



Nanw: Adoro il cast di Hunger Games, quindi sceglierei certamente loro. Penso che passerei la giornata a ridere come una pazza (come una Jennifer)! xD

Alaska: Divergent, assolutamente. Mi spaccherei troppo dal ridere con Theo (Quattro), Miles (Peter) e Jai (Eric) :'D

6. Quale personaggio fantastico vorresti che rimpiazzasse Rudolph per incontrarlo sul tuo tetto?


Nanw: Fierobecco! Oppure Smaug, ma penso che schiaccerebbe il mio tetto o mi brucerebbe la casa prima di consegnarmi i regali... :(

Alaska: Aslan *___* Ve lo vedete a guidare la slitta? Che cosa extraganzosa (?).


7. Inviti 10 personaggi per la festa di Capodanno. Chi sono?



Nanw: Allora, voglio gente che si sappia divertire, quindi devo escludere la maggior parte dei personaggi... Certamente ci sarebbe il Magnus che ho ricevuto come regalo a Natale, poi inviterei quel Will che ho baciato sotto il vischio, Cather per parlare di libri, Gansey, Jem, Simon, Noah e Mara, e poi... bo, non lo so, portano tutti sfortuna e io voglio una bella festa! xD

Alaska: Voglio gente festaiola al party dell'anno, quindi...
Rose Hathaway, Magnus Bane (CHE FESTA SAREBBE SENZA DI LUI?), Mercuzio Montecchi, Bilbo Baggins, Reagan (come dimenticare a cazzutissima compagna di stanza di Cath?), Damon Salvatore, Finnick Odair, Adrian Ivashkov, Fred e George Weasley.
Ovviamente siete tutti invitati :3

8. Quale personaggio sarebbe il perfetto Babbo Natale?

Nanw: Il Presidente Snow! Regala Hunger Games e ibridi a tutti! LOL
Alaska: Silente E' Babbo Natale. Ho anche le prove...





...Oppure potrebbe essere un Signore del Tempo.



A voi la scelta U.u

domenica 21 dicembre 2014

Weekly Recap #9

http://ancorauncapitolo.blogspot.it/search/label/Weekly%20Recap




POST DELLA SETTIMANA



IN MY MAILBOX

Nanw: a questo punto penso che il postino voglia boicottare la mia felicità... niente regalo di Alaska e niente tarocchi di Shadowhunters... Posteitaliane che cosa vi ho fatto di male???


Alaska: E' giunto qualcosa... ma non vi anticipo niente :3 Troverete tutto nel post dedicato ai regali di Natale :P SADICA.



LETTURE DELLA SETTIMANA

Nanw:  Mmmh... che dire? Bo, non lo so... non mi ha colpita, non è successo praticamente nulla. E' un po' frustrante continuare a leggere la stessa storia e non vederne mai sviluppate le potenzialità.


Alaska: Questa settimana sono riuscita solo a finire questa novella, ma la lettura in corso è quasi al termine! 
Purtroppo non sono riuscita a terminare la Year Challenge dell'autunno... Però leggerò comunque il retelling di una favola, per portare a termine i miei piani :P Per quanto riguarda la novella... Mah. Niente di che.


STO LEGGENDO

Nanw: Che badass Alice Bell! Questa protagonista mi sta davvero davvero simpatica, sono contenta di aver ripreso in mano questo libro.

Alaska: L'ho praticamente finito e... che libro gente!
Sono questi i libri che bisognerebbe tradurre. BELLISSIMO.



PROSSIME LETTURE


Nanw: Direi che è arrivato il momento di leggerti... bo, ammetto di partire abbastanza prevenuta con questo libro, quindi spero non si dimostri peggio di Onyx altrimenti c'è la seria eventualità che lo abbandoni. :/

Alaska:  Credo proprio manterrò il mio proposito di andare in overdose da New Adults. Give me love *____*


COVER DELLA SETTIMANA 


Frostfire - Amanda Hocking

Visto che mancano tre giorni a Natale, eccovi servita una cover perfettamente natalizia! ;)

SPAZIO NOTE

Tra qualche giorno è Natale!!! Di conseguenza, questa settimana faremo qualche post a tema e vi scriveremo i nostri personalissimi auguri! ;)
Inoltre ci sono ancora da fare un paio di segnalazioni, la recensione di Silver. La Porta di Liv, qualche recensione speciale da parte di Alaska...
STAY TUNED.

sabato 20 dicembre 2014

Black Ice - Becca Fitzpatrick

Buondì! Per me le lezioni sono ufficialmente finite, il che significa che avrò un po' più di tempo per il blog (purtroppo non molto di più visto che dovrò anche studiare per gli esami -.-).
Oggi vi voglio parlare di Black Ice, un libro autoconclusivo scritto da Becca Fitzpatck, che probabilmente conoscerete già per la saga del Bacio Dell'Angelo Caduto.


Titolo: Black Ice
Autore: Becca Fitzpatrick
Data di uscita: ottobre 2014
Prezzo: 16,90 euro

Trama:
Britt si è preparata per più di un anno a un trekking sul Teton Range. Quello a cui non era preparata, però, è scoprire che Calvin, il suo ex ragazzo e unico grande amore, si unirà a lei. Prima che Britt abbia tempo di esplorare i propri sentimenti, si scatena una terribile tormenta che la obbliga a rifugarsi in una baita sperduta. Peccato che gli occupanti, entrambi giovani e molto affascinanti, siano anche due fuggitivi decisi a prenderla in ostaggio. Britt sa che la conoscenza dei sentieri e l’attrezzatura da treking che ha con sé rappresentano la sua assicurazione sulla vita, e che deve solo resistere abbastanza a lungo perché Calvin la raggiunga, eppure… In una disperata corsa contro il tempo e il freddo, Britt scoprirà che sotto la neve si nascondono moltissimi segreti e che forse il suo rapitore, la cui gentilezza è decisamente seducente, non è quello che sembra.

Valutazione
Recensione:
Ho acquistato Black Ice senza nemmeno sapere esattamente di cosa parlasse... conoscevo bene l'autrice perché la saga dell'Angelo Caduto è stata una delle mie prime "ossessioni librose", quindi mi sono fidata e ho deciso di leggerlo alla cieca. Ovviamente la mia sorpresa più grande è stata scoprire non c'era nulla di paranormale in questo libro (a parte il fatto che non si sa come nessuno abbia perso le dita dei piedi per l'ipotermia). Il romanzo infatti è un thriller ambientato tra le montagne del Wyoming.
Ripensai alla leggerezza di quell'osso nelle mie mani: un guscio di morte. Immediatamente mi tornò in mente anche il cadavere che avevo trovato nel ripostiglio della baita. In quel momento, sentii chiaramente che la morte mi stava circondando, mi accerchiava dai quattro angoli della montagna. Cosa mi aveva spinto in quel posto orribile?

Britt è la protagonista di questa storia, sempre abituata ad essere servita e riverita, dopo essere stata mollata dal suo ragazzo Calvin, decide di allenarsi per poter trascorrere le vacanze primaverili facendo trekking tra le montagne. Io e Britt abbiamo avuto molti alti e bassi: spesso si è dimostrata una ragazza superficiale ed effimera, tuttavia nel corso del romanzo acquista un po' di carattere ed impara a combattere per la propria sopravvivenza. Ad accompagnarla nella sua gita in montagna ci sono Korbie, la sua migliore amica (e con amici così, a che servono i nemici?), e Calvin, il fratello di Korbie nonché primo amore ed ex-ragazzo di Britt. Calvin dovrebbe essere il ragazzo perfetto nell'ideale di Britt (bello, ricco, intelligente) ma risulterà essere un bel cafone che l'ha trattata male per mesi senza che lei nemmeno se ne rendesse conto.
Altro personaggio fondamentale è Mason, uno dei due criminali che tengono in ostaggio Britt. Mason è il personaggio riuscito meglio ed è certamente il più interessante. Fino alla fine del libro non riesci a capire al 100% se è buono o cattivo.
"Tutti hanno bisogno di avere dei segreti" disse. "Ci rendono vulnerabili."
"Che c'è di bello nell'essere vulnerabili?"
"Che tieni alta la guardia, non ti lasci andare."
Voglio essere chiara: se siete abituati a thriller seri, Black Ice non vi piacerà. Personalmente non mi ritengo un'appassionata di thriller, ma ne ho letti alcuni e Black Ice non si può definire all'altezza del genere. Aspetti tipici di questo genere dovrebbero essere il mistero, la suspense e, alla fine, il completo disvelamento del del colpevole grazie ad un ragionamento logico fondato su prove vere. In Black Ice tutto ciò non è successo. Britt capisce tutto basandosi su delle scatole di cereali nella dispensa! Non c'era la minima prova a carico della sua tesi, eppure tutti ci credono e il cattivo della situazione cede senza neanche provare a convincerla del contrario. Inoltre, nonostante l'autrice voglia presentarci i suoi personaggi come dei ragazzi super-intelligenti e svegli (uno riesce a leggere il linguaggio del corpo, l'altro ha sempre un piano perfetto... come no!) alla prova dei fatti non lo sono e reagiscono come delle persone normali. Non so se questo risultato dipenda dal fatto che la Fitzpatick non sappia mantenere bene il carattere di un personaggio oppure è lei che non è capace di descrivere personalità così complesse, però alla fine dei conti ne sono risultati dei semplici adolescenti pieni di cliché. 

Tuttavia, se non avete mai letto un thriller e non avete alte aspettative, questo libro potrebbe anche incuriosirvi. Dopotutto la trama segue un certo filo logico (si perde appena verso la fine) e la scrittura della Fitzpatrick è piacevole e scorrevole. Inoltre è presente anche un lato romance che alleggerisce la storia e che certamente piacerà alle più romantiche.

Black Ice è un romanzo nella media calcolando il pubblico a cui è destinato, ma nettamente inferiore ad altri romanzi dello stesso genere. Potrebbe essere un buon compromesso per tutti coloro che non vogliono leggere thriller perché carenti di scene romantiche, o per chi si affaccia per la prima volta a questo genere.


Nanw.