sabato 24 maggio 2014

Mai Giudicare Un Libro Dalla Copertina # 32

Ciao lettori! Anche questa settimana torna la rubrica Mai Giudicare Un Libro Dalla Copertina, in cui vi mostriamo tre copertine che ci sono piaciute particolarmente. Oggi vi propongo tre libri inediti in Italia, ma con delle copertine davvero belle. In tutte e tre le immagini ci sono dei particolari giochi di luce che le rendono quasi oniriche.



La prima cover è di MY SISTER'S DESTINY di Kristina Caden. Non capisco molto la trama, dice tutto e niente, quindi non so come potrebbe essere questo libro. Su Goodreads comunque è valutato 3.83/5. Quella che m'interessa però è la cover, che mi piace davvero un sacco. Il tessuto del vestito/mantello (?) sembra formare un paio di ali e i colori ricordano molto un bel sogno o comunque qualcosa di magico.


 Trama (tradotta da me):

Hai mai avuto la sensazione che manchi qualcosa? Come se un pezzo del tuo cuore non ci fosse più? Vuoto. E' così che Candence Macoby si è sempre sentita da quando ne ha memoria. Senza mai ridere, senza mai piangere, Candence vive un'esistenza che sembra  a malapena una vita. Lei non è l'unica, i suoi genitori si sentono allo stesso modo. Quando  incontra il bello, misterioso Cole, lui la aiuta a tirar fuori i segreti del suo passato, e la magia dentro la sua anima, permettendole di provare sentimenti veri per la prima volta. Segnata da un destino che non ha mai chiesto, Candence dovrà tovarsi faccia a faccia con un male inimmaginabile se vorrà ritrovare il pezzo mancante del suo cuore.



La seconda cover è di THE SOUND OF LETTING GO di Stasia Ward Kehoe. Questa cover mi piace un sacco: mi piacciono i colori, mi piace il soffione, mi piacciono le luci sfocate e mi piace la scritta nera che risalta sullo sfondo chiaro. Davvero una bella copertina!


Trama (tradotta da me):

Per sedici anni, Daisy è sempre stata buona. Una buona figlia, che aiuta a prendersi cura del suo fratellino autistico senza lamentarsi. Una buona amica, anche quando la sua migliore amica la fa sentire la ruota di scorta. Quando i suoi genitori le annunciano di aver deciso di mandare suo fratello in un istituto - senza nemmeno consultarla - Daisy diventa furiosa, e decide che il modo migliore per essere una buona sorella è iniziare ad essere cattiva. Lascia la banda di jazz e l'orchestra, smette d'impegnarsi a scuola, ed esce con il cattivo ragazzo di turno, Dave.
Ma c'è una persona che non lascerà che Daisy si dimentichi quella che è stata: Cal, uno studente straniero che viene dall'Irlanda ed un bravissimo musicista. Daisy vuole il ragazzo cattivo o il prodigio? Dovrà stare dalla parte dei suoi genitori o proteggerà suo fratello? Come può sapere quando tener duro e quando - e come - lasciar andare?



Terza cover, THE CHANCE YOU WON'T RETURN di Annie Cardi. Questo libro m'incuriosisce; non capita spesso di trovare un libro per adolescenti che parli soprattutto del rapporto madre/figlia. La trama m'ispira molto e la cover esprime appieno la trama del libro. Infatti, l'aereo in lontananza è un chiaro riferimento ai piani di Amelia, l'alter ego della madre della protagonista, Alex. Su Goodreads questo libro è valutato 4.22/5, una bella media.


Trama (tradotta da me):

Alle superiori Alex Whinchester dovrebbe preoccuparsi di prendere la patente e della prima cotta - ed è così. Tuttavia, ciò che la tormenta è sua madre. Perché indossa i pantaloni khaki sformati di Papà con una sciarpa di seta attorno al collo? Cosa sta progettando mentre studia assiduamente delle cartine nel cuore della notte? Quand'è che smette di essere Mamma ed inizia ad essere Amelia Earhart? Alex intanto prova a tenere a distanza la sua vita amorosa in erba dal crescente disastro a casa, mentre sua madre affoga sempre di più nei suoi deliri. Ma ci sono quelle notti, metre tutti dormono, che è più facile confrontarsi con Amelia di quanto non sia mai stato farlo con Mamma. Ora, mentre i piani di volo di Amelia diventano sempre più intensi, Alex è sempre più proccupata che Amelia stia progettando il suo volo finale - quello da cui non tornerà mai più. Che cosa guida le allucinazioni di Mamma, e quanto la porteranno lontana?


Nanw.

Nessun commento:

Posta un commento