lunedì 28 ottobre 2013

Reckless Lo Specchio Dei Mondi - Cornelia Funke

Come promesso, ecco la recensione di Reckless, una favola gotica che trae spunto dalle favole da tutti amate e conosciute dei fratelli Grimm.





Trama:
C’erano una volta due fratelli…
Jacob ama la notte. Ne avverte l’oscurità sulla pelle come un mantello intessuto di libertà e pericolo. E di notte lo Specchio, occhio scintillante tra le librerie, lo attira, denso di promesse, dallo studio del padre scomparso. “Torna!” scrive il ragazzo nella polvere dello scrittoio, mentre Will, il fratello minore, dorme con la luce accesa. Però sarà Jacob a varcare la cornice di vetro e a non tornare. Il Mondo Oltre lo Specchio è un luogo terrificante, ma a volte gli fa meno paura di quello reale. Sembra abitato da unicorni, geni dell’acqua o innocui nani, e invece è la Terra dei Goyl, creature di corniola e ametista, guerrieri di un regno spietato. Sembra popolato di magici oggetti, ed è la magia di un amore disumano. Sembra che vi pulsi il cuore di una Fata da amare, tradire, e amare ancora, e sono le rosse falene, intrise di veleno, della sua Oscura Sorella. L’infanzia, tuttavia, dura un minuto e pesa come polvere di elfo. Will, ormai adulto, attraversa lo Specchio per inseguire suo fratello. I Goyl, però, inseguono lui. Vogliono che diventi uno di loro, vogliono trasformare i suoi ricordi in giada. Quanto tempo ha Jacob per salvarlo?

Valutazione:    |:)| |:)| |:)| |:)|


Recensione:

L'avventura inizia quando Will, ormai adulto, va in cerca del fratello Jacob, il quale ormai vive più volentieri nel Mondo Oltre Lo Specchio che nel nostro. Purtroppo vengono attaccati dai Goyl, guerrieri di pietra che, grazie ad un sorlegio della Fata Oscura, infettano i loro nemici trasformando anch'essi in Goyl. Will rimane coinvolto e Jacob cerca in tutti i modi di salvare il fratello da un destino poco felice e senza ricordi del suo passato. I due fratelli saranno accompagnati nel viaggio da Volpe, mutaforma amica di Jacob, e Clara, fidanzata umana di Will.

Jacob Chiuse gli occhi.
Voltò le spalle allo specchio.
Provò a tastare dietro la cornice alla ricerca di qualche serratura o chiavistello. Niente. E finiva sempre per ritrovarsi davanti la propria immagine riflessa.
Ci volle un po' perché capisse.
LO SPECCHIO SI APRE SOLO PER COLUI CHE NON VEDE SE STESSO.

Reckless è il primo romanzo di una serie (il secondo è già uscito in Italia e si chiama Fearless) e prende spunto da molte storie dei fratelli Grimm e dalla mitologia di J. R. R. Tolkien.
L'inizio del romanzo non mi ha convinta particolarmente: non capivo nulla e tutto mi sembrava confuso e fuori posto. Tuttavia con il proseguire della storia, gli elementi diventavano sempre più chiari e familiari fino a far entrare anche me nel Mondo Oltre allo Specchio. Ed è proprio questo che mi confonde: è un'idea fantastica perché l'autrice mi ha catapultata in un mondo non mio proprio come i protagonisti, o tutto ciò crea solo confusione? A voi la scelta.


L'odore di Clara era lo stesso che Volpe sentiva quando si spogliava della pelliccia. Ragazza. Donna. Molto più vulnerabile. Forte e debole allo stesso tempo. Un cuore che non conosceva corazze. Quell'odore parlava di tutto ciò che lei temeva e da cui il pelo la proteggeva. Quei passi frettolosi lo scrivevano sulla terra scura, e Volpe li seguì come se seguisse se stessa.

I personaggi di questo romanzo sono molto credibili e molto interessanti. Jacob ha vissuto nel Mondo Oltre Lo Specchio per 12 anni; sa cos'è la paura e non lo nasconde mai a se stesso. La paura e lo spirito di sopravvivenza lo hanno sempre salvato in questo mondo pericoloso, ma ciò che rifiuta sono i sentimenti buoni e genuini come l'affetto e la protettività che lo legano agli altri personaggi del libro. Clara è tosta e determinata; tuttavia non mi è piaciuta un granché, forse per la gelosia che ho provato con Volte quando accade quel che accade, o forse perché alla fine Clara è un po' il luogo comune della ragazza coraggiosa che fa di tutto per l'uomo che ama. Arriviamo dunque a Volpe: lei è in assoluto il mio personaggio preferito, perché sa parlare non solo con le parole, ma anche con gli atteggiamenti e con i suoi modi di fare. Il binomio donna-animale è l'elemento caratterizzante di questa figura: Volpe è forte e fragile allo stesso tempo, sicura di se e smarrita, passionale e protettiva. E' il personaggio che tira le fila del racconto, rimanendo comunque in secondo piano, ma portando con se una tale forza che è in grado di creare una profonda empatia. Insomma, Volpe è eccezionale, punto. Will, nonostante fosse al centro delle attenzioni di tutti, non è emerso molto psicologicamente.
Dunque, se cercate una bella favola in cui non mancano colpi di scena e romanticismo (neanche troppo, a dire il vero), non potete perdervi Reckless!

P.S. Per chi non se ne fosse accorto, Cornelia Funke è l'autrice di Cuore D'Inchiostro dal quale è stato pure tratto in film qualche anno fa ed è intitolato Inkheart.


A.

domenica 27 ottobre 2013

Anteprima Shadows!

Guardate qui (http://y.giunti.it/y-blog/item/1112-anteprima-sfoglialibro-di-shadows)!!! Potete scaricare in anteprima le prime 20 pagine di Shadows, prequel di Obsidian, scritto da Jennifer L. Armentrout!
Non vedo l'ora che esca in libreria, così ne approfitto del mio 15% di sconto da Giunti.



Ecco la trama:

"L'ultima cosa che Dawson Black si sarebbe aspettato era Bethany Williams. Lui è un Luxen, una forma aliena che vive sulla terra, e le ragazze umane sono... beh, un passatempo. Ma da quando i Luxen hanno iniziato a tenere nascoste le loro vere identità, innamorarsi di un'umana sarebbe folle. Pericoloso. Allettante. Innegabile.
Bethany non può negare l'immediata connessione tra lei e Dawson. E anche se i ragazzi non sono una complicazione che desidererebbe, non riesce a stare lontana da lui. Inoltre, ogni volta che i loro sguardi si incontrano, si sente risucchiata. Conquistata. Attirata. Amata.
Dawson ha un segreto che cambierà per sempre la sua esistenza... e mettere la sua vita in pericolo. Ma persino lui non potrà evitare di rischiare tutto per una ragazza umana. O da un fato inevitabile come l'amore stesso."




ImpazienteA.

sabato 26 ottobre 2013

La Battaglia D'Inverno - Jean Claude Mourlevat


Trama:

Helen ha diciassette anni, vive in collegio da sempre, non ricorda nulla dei suoi genitori e come tutte le altre ragazze del collegio, può uscire di lì solo per andare dalla sua consolatrice: una donna capace, per doti particolari, di consolare, consigliare, rasserenare le ragazze con la forza dell'amore. Quando insieme a Milena, sua amica e accompagnatrice, decide di recarsi dalla sua consolatrice, una ragazza viene scelta, secondo la legge del collegio, per pagare se entrambe non faranno ritorno. Mai nessuno ha osato non tornare. Sapere che altri, del tutto innocenti, saranno puniti al posto nostro, per le nostre scelte, sarebbe un rimorso troppo grande. Ma un incontro casuale con due ragazzi di un altro collegio cambierà la loro vita per sempre. Milena scappa, insieme a uno dei due ragazzi Bartolomeo; ed Helen non saprà più che fare. Tornare? Cercare l'amica? Fuggire a sua volta? La caccia ai fuggiaschi intanto è iniziata. Ci sono scelte drastiche da fare e una guerra da combattere. La battaglia d'inverno contro la Dittatura della Falange, una battaglia combattuta dai ragazzi e dalle ragazze, figli di una precedente rivolta terminata nel sangue, non può più aspettare.

Valutazione:  |:)| |:)| |:)| |:)| 

Recensione: 
I quattro protagonisti sono molto diversi tra di loro, ma nonostante questo hanno entrambi una cosa che li accomuna: sono infatti animati dalla voglia di vivere una vita libera al di fuori dei collegi dove sono rinchiusi e dentro i quali conducono una vita fatta di regole e restrizioni. C’è un solo piacere concesso ai ragazzi, tre volte l’anno posso infatti recarsi al villaggio delle consolatrici, donne dall’aspetto dolce e gentile che li accolgono come se fossero figli loro e li trattano come nessun altro ha mai fatto.

"«Ma perché siete tornati indietro?» «Per combattere» spiegò Bartolomeo. «Sai, ho appena passeggiato tra le tombe. Forse è sciocco, ma mi piace. Anche di notte. In collegio. Anziché andare dalla mia consolatrice o in città, mi capitava di salire al cimitero. [...] Non credo che sia triste. Anzi. Ti costringe a pensare davvero alla tua via, e a quello che fai. E appunto, io e Milena abbiamo deciso di fare qualcosa nella vita: vogliamo lottare contro la Falange.»"

Quando i quattro protagonisti si incontrano casualmente, nascerà tra loro la voglia di cambiare, la voglia di fuggire alla ricerca di un posto nel quale possono sentire davvero di appartenere, un posto privo di obblighi e punizioni, un posto dove possano sentirsi liberi di essere se stessi.
Per una serie di imprevisti però, gli amici saranno costretti a dividersi; Helen si ritroverà con Milos ha dover scappare dalla Falange, un’ associazione che semina panico e che anni prima era riuscita a spegnere le fiamme di una rivoluzione che si era accesa a causa delle ingiustizie e delle crudeltà subite. Milena e Bart invece partiranno alla ricerca di una verità che ha sconvolto le loro vite e che li condurrà in una lotta senza precedenti.
E’ un libro che tratta di temi come la guerra, l’amore, la speranza e la musica affrontati dal punto di vista di quattro ragazzi che grazie al loro coraggio e all’amore che provano l’un l’altro, sono stati in grado di accendere una scintilla di speranza in un mondo tetro e oppresso che aveva dimenticato cosa volesse dire sentirsi vivi. 

Se vi piace questo libro, vi consiglio di leggere anche "La Dichiarazione" di Gemma Malley. 
Buona lettura! 

S. 

giovedì 24 ottobre 2013

The Selection - Kiera Cass

Ecco la recensione di The Selection! Ok... questo libro non mi ha convinta e vi racconto il perché...





Trama:
Molti anni dopo la Quarta guerra mondiale, in un Paese lontano, devastato dalla miseria e dalla fame, l'erede al trono sceglie la propria moglie con un reality show. Spettacolare. Così, per trentacinque ragazze la Selezione diventa l'occasione di tutta una vita. L'opportunità di sfuggire a un destino di fatica e povertà. Di conquistare il cuore del bellissimo principe Maxon, e di sognare un futuro migliore. Un futuro di feste, gioielli e abiti scintillanti. Ma per America Singer è un incubo. A sedici anni, l'ultima cosa che vorrebbe è lasciare la casa in cui è cresciuta per essere rinchiusa tra le mura di un palazzo che non conosce ed entrare a far parte di una gara crudele. In nome di una corona - e di un uomo - che non desidera. Niente e nessuno, infatti, potrà strapparle dal cuore il ragazzo che ama in gran segreto: il coraggioso e irrequieto Aspen, l'amico di sempre, che vorrebbe sposare più di ogni altra cosa al mondo. Poi, però, America incontra il principe Maxon, e la situazione si complica. Perché Maxon è tutto ciò che Aspen non sarà mai: affascinante, gentile, premuroso e immensamente ricco. E può regalarle un'esistenza che lei non ha mai nemmeno osato immaginare...

Valutazione: |:)| |:)| |:)|

Recensione:
Ero davvero indecisa sulla valutazione di questo libro... in realtà gli avrei dato due smile e mezzo, ma non ne sono ancora sicura al 100%.
Sono sincera, ho letto questo libro perché mi piace un sacco la copertina e per le buone recensioni, altrimenti 35 principessine tutte riunite in un palazzo mi fanno subito venire in mente 35 galline chiuse in un pollaio... stessa cosa.
Ma a dire il vero, all'interno del libro non ci sono poi tante tirate di capelli e graffi da manicure e questo, forse, avrebbe reso un po' più interessante il libro.
America all'inizio mi piaceva, non voleva sottostare a regole che non le piacevano, sapeva quello che voleva e quello che non voleva e soprattutto era una combattiva con un bel caratterino; tuttavia con il proseguire della storia, la protagonista si rammolisce sempre di più finché non rimane in totale balia dei suoi due pretendenti. Non va bene, America. Chi è che porta i pantaloni?? E questo è il nodo fondamentale che ha fatto tanto discutere l'opinione pubblica a proposito di questo libro: è giusto insegnare alle ragazzine di oggi che la cosa più importante è assecondare il principe in tutto e per tutto? Insomma, diciamo che molte femministe non hanno apprezzato questo romanzo.


"Ho parlato con quasi tutte le ragazze presenti in questa stanza e non credo che potrei trovare un'amica migliore di lei. Sarei lieto se rimanesse"

Sospirai, molto sollevata.
"Però mi piacerebbe chiamarla ancora 'mia cara'... Cosa ne dice?"
"Non se ne parla nemmeno", bisbigliai.

In realtà la trama in sé non sarebbe male. L'idea di 35 ragazze che se ne fanno di cotte e di crude solo per prendersi il principe (devo dirlo che è pure figo oltre che ricco?) e la corona avrebbe potuto creare delle scenette molto divertenti e approfondendo la parte distopica del romanzo, si poteva comunque toccare temi più profondi. Peccato non sia stato così. Allora vi chiederete che cosa ci sia di distopico in questo romanzo se alla fine l'unica informazione che ci viene data è che il tutto è ambientato dopo la quarta guerra mondiale? Beh, nulla. Ci sono semplicemente 35 ragazze che con il passare del tempo vengono eliminate dalla competizione, e già che ci sono, tra un'eliminazione e l'altra, fanno dei grandi festoni con magnifici vestiti. Insomma,un po' infantile, direi.
Per non parlare del finale, che non c'è... non c'è un minimo di conclusione, nulla. Tu arrivi alla fine e ti vien voglia di tornare in libreria a chiedere se si son dimenticati di stampare una parte del libro.
E' davvero un peccato, perché questo libro poteva essere davvero bello. Magari nei capitoli successivi migliorerà e l'autrice approfondirà un po' di più gli aspetti distopici della vicenda, dando anche più spessore psicologico ai personaggi (ho dovuto leggermi il racconto breve sul principe Maxon per capire qualcosa in più sul suo conto).
In sostanza lo consiglio ad un pubblico giovane e che ama le favole e i "C'era una volta un principe e una principessa...". La scrittura è scorrevole e un po' banale, ma si può migliorare.

P.S. Sembrerebbe che the CW produrrà la serie tv basata su The Selection, con l'obiettivo di renderla più adulta e piccante; non so da dove tireranno fuori scene piccanti, ma si vedrà! Magagari fanno con con The Vampire Diaries e cambiano completamente la trama tenendo solo i nomi dei personaggi...


A.

lunedì 21 ottobre 2013

Mai Giudicare Un Libro Dalla Copertina # 3

Ciao ragazzi! Ecco il terzo post della nostra nuova rubrica Mai Giudicare Un Libro Dalla Copertina!
Ho scelto accuratamente per voi delle copertine che trovo davvero belle e leggendo le trame di questi tre libri, ho assolutamente deciso che devo leggerli perché mi ispirano davvero tanto. Spero che piacciano anche a voi! Ho tradotto io le trame dall'inglese, poiché questi libri per ora non sono disponibili in italiano, quindi nel caso in cui dovreste fare "copia-incolla", fareste un piacere nel citare il nostro Blog! Buona lettura. S.

Il primo è POSEIDON, di Anna Banks:



Galen è il principe di Syrena, mandato a cercare una ragazza la quale ha sentito che può comunicare con i pesci. Emma è in vacanza sulla spiaggia. Quando corre incontro a Galen – letteralmente – Oh! – entrambi i ragazzi sentono che fra loro c’è un legame. Ma ci vorranno diversi incontri, incluso uno mortale con uno squalo, per convincere Galen del dono di Emma. Ora, devo solo convincere Emma che lei possiede la chiave del suo regno… Raccontato da entrambi i punti di vista dei due ragazzi, qui c’è una storia che scintilla di intrighi, umorismo e ondate di romanticismo.

La seconda copertina che ho scelto è  dell'autrice  Cynthia Hand, e s'intitola: UNEARTHLY


All’inizio, c’era un ragazzo in piedi tra gli alberi…. Clara Gardner ha da poco saputo che è in parte angelo. Avendo sangue da angelo che scorre nelle sue vene non solo la rende più intelligente, forte e più veloce degli umani (una parola, ha capito, che non riguarda lei), ma significa che lei ha uno scopo, qualcosa per la quale è stata messa sulla terra. Capire di cosa si tratta,tuttavia, non è facile. Le sue visioni a proposito di un furioso incendio boschivo e su un seducente straniero la portano in una nuova scuola in una nuova città. Quando lei incontra Christian, il quale risulta essere il ragazzo dei sogni (letteralmente), tutto sembra a posto e fuori luogo contemporaneamente. Perché c’è un altro ragazzo, Tucker, che si rivolge al lato meno angelico di Clara. Come Clara prova a trovare il suo posto in un mondo che stenta a capire, incontra pericoli invisibili e viene posta di fronte a scelte che non avrebbe mai pensato di dover fare; tra l’onestà e l’inganno, tra il bene e il male. Quando finalmente il fuco delle sue visioni si accende, sarà pronta Clara ad affrontare il suo destino? Unearthly è una storia commovente di amore e destino, e una lotta tra la scelta di seguire le regole o meno del proprio cuore.

Come terza e ultima copertina ho scelto il libro di una scrittrice che io personalmente amo molto, Lauren Kate, la quale ha scritto una bellissima saga chiamata Fallen, che vi consiglio caldamente di leggere se vi piacciono storie d'amore sugli angeli. Ho divagato troppo! Il titolo della copertina è: TEARDROP




Mai e poi mai piangere… La madre di Eureka Boudreaux insegnò questa regola a sua figlia molti anni fa. Ma ora sua madre è morta, e ovunque Eureka vada lui è lì: Ander, l’alto, biondo e pallido ragazzo che sembra sappia cose che in realtà non sa, il quale dice ad Eureka che lei è in un grave pericolo, il quale sta arrivando sempre più vicino e la farà piangere come nessun altro ha fatto prima. Ma Ander non è a conoscenza del più oscuro segreto di Eureka: da quando sua madre è annegata in uno strano incidente, anche lei desidera essere morta. Lei ha solo una cosa alla quale tiene, il suo più vecchio amico, Brooks, e una strana eredità; un medaglione, una lettera, una pietra misteriosa e un antico libro che nessuno capisce. Il libro contiene il racconto inquietante di una ragazza la quale pianse un intero continente in lacrime poiché le si era spezzato il cuore. Eureka è in procinto di scoprire che l’antico racconto è più che una storia, quando Ander sta per dirle la verità… e che la sua vita ha sottocorrenti più scuri di quando avesse mai immaginato. Da Lauren Kate nasce un’epica saga romantica, con devastanti segreti e magia nera.. un mondo in cui tutto ciò che ami può essere lavato via.


Un ultima cosa, se ci seguite anche da facebook, sappiate che ci farebbe molto piacere se condivideste foto, notizie o libri con noi! Ci aiutereste senz'altro a rendere più ricco e interessante il nostro Blog!

S.

domenica 20 ottobre 2013

The Hunt - Andrew Fukuda

Che tristezza, domani è lunedì... ci penso io a tirarvi su di morale con una nuova recensione! Che magra consolazione, eh?
Oggi vi parlo dei cattivissimi vampiri di Andrew Fukuda, scrittore della trilogia distopico-vampiresca The Hunt.





Trama:
Non sudare. Non ridere. Non attirare l’attenzione. E soprattutto, qualunque cosa succeda, non innamorarti di una di Loro. Gene è diverso da tutti quelli che lo circondano. Non è in grado di correre come un fulmine, la luce del sole non lo ferisce, non ha un insaziabile desiderio di sangue. Gene è umano, e conosce le regole. La verità deve rimanere segreta. E’ l’unico modo per rimanere vivi in un mondo notturno – un mondo in cui gli umani sono considerati una prelibatezza e vengono cacciati senza tregua. Quando Gene è fra i prescelti che parteciperanno alla grande Caccia degli ultimi umani sopravvissuti, la sua vita di regole comincia a sgretolarsi – preso fra una ragazza che gli fa sentire cose che non aveva mai provato prima e uno spietato manipolo di cacciatori che sospettano sempre di più la verità sul suo conto. Ora che Gene ha finalmente trovato qualcosa per cui combattere, il suo desiderio di sopravvivere è più forte che mai. Quale tributo sarà costretto a pagare?

Valutazione:     |:)| |:)| |:)| |:)|

Recensione:

Come in ogni buon distopico, la Terra è caduta nella più completa devastazione e a comando dei pochi sopravvissuti ci sono i vampiri. Le creature della notte hanno ormai invaso la terra e i pochi umani che esistono, chiamati Eminidi, vivono nascosti tra loro. Uno di questi è Gene, un diciassettenne che, grazie alle sue meticolose regole di sopravvivenza, è riuscito a mimetizzarsi tra i vampiri e celare la sua vera natura. Almeno fino a quando non viene scelto per la caccia agli Eminidi. Gene dovrà escogitare un modo per non farsi beccare durante i quattro giorni di preparazione prima della caccia.


L'umanità è prossima all'estinzione.

Una nuova specie governa la Terra.
Feroce. Fredda. Spietata.
I sopravvisuti devono adattarsi...
o morire.

Ma i problemi non sono finiti qui. Quando la caccia avrà inizio, non solo Gene dovrà uccidere degli umani come lui, ma anche gli altri concorrenti alla caccia, tra cui la ragazza di cui è innamorato: Ashley June.
Se avete letto le mie recensioni precedenti sarete sicuramente al corrente della mia leggera antipatia nei confronti dei vampiri melensi che non sanno far male nemmeno ad un coniglio. Fortunatamente (o sfortunatamente, dipende dai punti di vista) questo non è il caso; anzi, a volte le descrizioni di Fukuda sono degne di un film horror. Insomma, una boccata d'aria fresca per gli amanti dei veri vampiri cattivi, violenti e senza scrupoli.
Vi avviso: se siete in cerca di un romanzo romantico, questo non è il vostro genere. Sì, ci sono scene amorose, ma sono davvero ridotte all'osso allo scopo di dare più spazio ai problemi più concreti del protagonista.
Leggendo la trama e i commenti mi aspettavo un romanzo in stile Hunger Games, in cui la caccia agli Eminidi è il fulcro della vicenda; ma non è stato così, e forse la cosa non mi è dispiaciuta troppo, perché in questo modo The Hunt è stato in grado di distinguersi da Hunger Games, dal quale Fukuda ha sicuramente preso spunto. 
La scrittura dell'autore è scorrevole, divertente capace di tenerti attaccato al libro, soprattutto dopo la seconda metà, a quel punto non ho potuto smettere di leggere neanche per andare in bagno! Avevo una tale ansia addosso che fin quando non sono arrivata alla fine e ho letto le ultime righe (quest'ultime sono davvero una mazzata, ve lo assicuro!). Quello che non ho apprezzato è stata la lunghezza dei capitoli, i quali erano lunghi quanto un'intera giornata nella narrazione. Questo a volte rende la narrazione meno veloce e un po' più pesante, soprattutto per le persone come me che non sopportano di mollare il libro finché non arrivano a fine capitolo.
In conclusione, vi consiglio questo libro, soprattutto se siete in cerca di una storia adrenalinica, ricca di colpi di scena e per niente sdolcinata.

A.

sabato 19 ottobre 2013

Bling Ring - Nancy Jo Sales




Trama:
Paris Hilton, Lindsay Lohan, Orlando Bloom, Kim Kardashian: tutti sono finiti nel mirino della gang che per un anno ha saccheggiato impunita le ville dei ricchi e famosi di Hollywood, raccogliendo un bottino di più di tre milioni di dollari in favolosi abiti, gioielli, scarpe e borse. Dietro questi furti c'era un insospettabile gruppo di adolescenti: belli, ricchi e popolari. Ma non abbastanza. Spinti dal culto della celebrità e dalla vanità, quattro ragazze e tre ragazzi hanno monitorato sistematicamente i siti di gossip per sapere quando le residenze VIP erano libere, si sono introdotti nelle case e - come in una esclusiva boutique - hanno scelto da guardaroba e cassetti sfacciatamente pieni i capi che preferivano, gli accessori must, le scarpe che vedevano fotografate sui magazine... Il caso ha fatto parlare lungamente i media: perché teenager che avevano tutto sono diventati criminali? La risposta è semplice come lo è stato commettere i reati: perché ogni T-shirt o orologio rubati li portava sempre più vicini a vivere il sogno di Hollywood e a diventare "come le star". La giornalista di Vanity Fair Nancy Jo Sales è stata l'unica a poter incontrare, conoscere e intervistare l'intera banda e in questo libro ricostruisce le storie personali, le motivazioni e le dinamiche malate che la univano. E getta uno sguardo sull'inquietante mondo giovanile di oggi, talmente ossessionato dai propri miti da dimenticare la differenza tra bene e male.

Valutazione: |:)| |:)| |:)| |:)|

Recensione:


Chi non ha mai sognato di potersi vestire con favolosi abiti da urlo, agghindarsi di gioielli scintillanti e indossare scarpe vertiginose tempestate di brillantini? Probabilmente tutti hanno sognato questo, ma i protagonisti di questo romanzo, tratto da una storia realmente accaduta, hanno trasformato un bel sogno in un incubo.
Inizialmente era diventato un gioco girare la notte incappucciati per le bellissime vie di Los Angeles, entrare nelle case dei VIP senza essere intralciati da alcun sistema di allarme e comportarsi come se fosse tutto apparentemente normale. Loro si divertivano, avevano a disposizione per un'intera notte una lussuosissima villa di qualche personaggio famoso a scelta, poiché, grazie alle riviste di gossip e ad internet, erano al corrente di tutte le informazioni di cui necessitavano per poter entrare in case lasciate incustodite e talvolta anche aperte.
Tutto questo non lo facevano per soldi ma per assomigliare di più a loro; ad attori, modelli, cantanti e chi più ne ha più ne metta, che sfilano sul red carpet con i vestiti più in voga in quel momento e che sono inseguiti da paparazzi, intervistati in qualsiasi occasione e che appaiono in tv ogni quando vogliono. Questo era quello che volevano anche loro, e alla fine ci sono riusciti, pagando la loro “popolarità” a un grande prezzo.

Se avete letto il libro oppure vi ispira, non perdete tempo! Bling Ring è ora anche un film diretto dalla grandissima Sofia Coppola che grazie alla sua maestria, è riuscita a mettere insieme un capolavoro di film che ha come una dei protagonisti la favolosa e talentuosa Emma Watson. Guardatelo, vi piacerà!

S.

venerdì 18 ottobre 2013

Mai Giudicare Un Libro Dalla Copertina # 2

Rieccomi con la lista delle copertine più belle di questa settimana. A dire il vero oggi sarebbe stato il turno di S. ma ha avuto problemi con internet, quindi mi tocca fare gli straordinari!


La prima cover che ho scelto è quella del romanzo di Lauren Myracle THE INFINITE MOMENT OF US (in uscita in Italia il 21 novembre con il titolo, orrendo, Il Nostro Infinito Momento).
Questa copertina è stupenda: è piena di stelle!! E io adoro le stelle. Poi la sfumatura di azzurri che diventano rosa proprio intorno alla coppietta felice e la scritta bianca in corsivo... sono commossa. Haha, no dai, non esageriamo, solo un po' di luccichio negli occhi!



Trama:


Per tutta la vita Wren Gray non ha fatto altro che compiacere i genitori, e i loro desideri sembravano coincidere perfettamente con i suoi. Ma ora che il diploma si avvicina e sta per diventare una donna, si rende conto che qualcosa in lei è cambiato. Wren sente che è arrivato il momento di seguire il proprio istinto e i propri sogni. Ma non è facile capire che cosa desidera veramente e per chi batte davvero il suo cuore… 
Charlie Parker invece sa benissimo che cosa desidera, perché è qualcosa che ha sempre sognato. Charlie ama Wren, e la ama dal primo momento in cui l’ha vista. Wren è bellissima, brillante, una persona speciale, e Charlie ha paura che non potrebbe mai innamorarsi di un ragazzo timido e problematico come lui pensa di essere. 
Eppure il destino è scritto nelle stelle. E nell’estate dopo la fine della scuola Wren e Charlie si incontreranno... Le anime sono difficili da far venir fuori, così rinchiuse come sono nei loro corpi…



E la seconda cover di oggi è quella di THE SELECTION, di Kiera Cass! Appena ho visto questo libro mi sono subito innamorata della copertina. Non sarà forse perché il mio sogno è di avere i capelli rossi e un abito da sera azzurro? ... Beh, per i capelli posso ancora rimediare, per quanto riguarda l'abito, potrei indossarlo per fare un giro in città con le amiche, no?


Trama:


In un futuro lontano, in un Paese devastato dalla guerra e dalla fame, l'erede al trono seleziona la propria moglie grazie a un reality show. Spettacolare. Per molte ragazze la Selezione è l'occasione di una vita. L'opportunità di sfuggire a un destino di miseria e sognare un futuro migliore. Un futuro di feste, gioielli e abiti scintillanti. Ma per America è un incubo. A sedici anni, l'ultima cosa che vorrebbe è lasciare la casa in cui è cresciuta per essere rinchiusa in un Palazzo che non conosce. Perdendo così l'unica persona che abbia mai amato, il coraggioso e irrequieto Aspen. Poi però America conosce il Principe Maxon e le cose si complicano. Perché Maxon è affascinante, dolce e premuroso. E può regalarle un'esistenza che lei non ha mai nemmeno osato immaginare...





La terza e ultima cover di questa settima è di LOVE IN THE TIME OF GLOBAL WARMING, di Francesca Lia Block. Se non si fosse capito guardando le copertine che ho scelto, io amo l'azzurro e il blu e guarda caso di che colore è questa copertina? Mi piacciono molto le sagome delle farfalle e le macchioline di inchiostro scure; ciò che mi piace di meno, invece, è il mare... quell'occhio là sotto è inquietante...
La trama l'ho tradotta io e devo dire che m'ispira, non si capisce nulla, ma m'ispira. Ho scoperto che è un distopico quindi dovrebbe piacermi; aspetterò che esca in italia e se non esce vorrà dire che lo leggerò in lingua e farò felice la mia professoressa d'inglese per una buona volta!




Trama:

La diciassettenne Penelope (Pen) ha perso tutto, la sua casa, i suoi genitori, e il suo fratellino di dieci anni. Come una versione femminile di Ulisse in cerca della sua casa, naviga in un mondo oscuro pieno di strane creature, trova dei compagni e li perde, trova l'amore e lo perde, per poi, alla fine, scontrarsi con il suo nemico mortale.


E con questo passo e chiudo.

A.

martedì 15 ottobre 2013

Molto Forte, Incredibilmente Vicino - Jonathan Safran Foer

Rieccomi qui con un'altra recensione, e a quello di oggi ci tengo particolarmente. Vi parlo di Molto Forte, Incredibilmente Vicino, un romanzo contemporaneo di cui avrete sicuramente sentito parlare visto che ne hanno fatto pure un film.





Trama:
A New York un ragazzino riceve dal padre un messaggio rassicurante sul cellulare: "C'è qualche problema qui nelle Torri Gemelle, ma è tutto sotto controllo". È l'11 settembre 2001. Tra le cose del padre scomparso il ragazzo trova una busta col nome Black e una chiave: a questi due elementi si aggrappa per riallacciare il rapporto troncato e per compensare un vuoto affettivo che neppure la madre riesce a colmare. Inizia un viaggio nella città alla ricerca del misterioso signor Black: un itinerario ricco di incontri che lo porterà a dare finalmente risposta all'enigmatico ritrovamento e ai propri dubbi. E sarà soprattutto l'incontro col nonno a fargli ritrovare un mondo di affetti e a riaprirlo alla vita. 

Nel testo sono presenti alcuni difetti grafici voluti dall'autore per descrivere il dramma dell'attentato dell'11 settembre.



Valutazione:            |:)| |:)| |:)| |:)| |:)|


Recensione:

Molto Forte, Incredibilmente Vicino è un racconto struggente che sa toccare tasti dolenti per la nostra epoca. 
Oskar, un bambino particolare di soli nove anni, ha perso il suo adorato padre nell'attentato alle Torri Gemelle. Incapace di superare questo dolore, decide di iniziare la più grande ricerca della sua vita: trovare il signore o la signora Black, presunto proprietario di una chiave trovata da Oskar nell'armadio del padre, al fine di ritrovare ciò che gli è stato portato via così presto e così ingiustamente. 
La ricerca di Oskar s'intreccia con le lettere scritte dai suoi nonni, vissuti durante la Seconda Guerra Mondiale a Dresda e in seguito emigrati in America. Oskar non ha mai conosciuto il nonno poiché se n'era andato ancora prima della nascita del padre.

Mi è piaciuto molto questo libro perché ha saputo parlare di alcuni dei drammi peggiori della nostra epoca, senza sfociare in stupidi patriottismi o moralismi. La guerra (e le guerre), i rapporti tra padre e figlio, l'orrore di ciò che molti hanno vissuto e la perdita di sé stessi e del senso della vita davanti a tragedie del genere, questo è ciò su cui l'autore vuol far riflettere. 
La lettura non è scorrevolissima a causa degli errori grafici voluti dall'autore stesso. Questo mi ha creato ogni tanto qualche problema di comprensione e ho dovuto rileggermi alcuni passi più volte per capire; tuttavia, trovo che un libro non debba essere per forza brutto se è di difficile comprensione, anzi, i libri diventano sempre più belli man mano che ne scopri il significato e così, mentre stavo leggendo di Oskar, mi sono ritrovata anch'io in cerca di un senso, proprio come i protagonisti del romanzo.


Avrei dovuto saperlo quel pomeriggio, quando ci eravamo stretti la mano, che non avrei più rivisto Mr Black. Così non l'avrei lasciato andare. Oppure l'avrei costretto a continuare la ricerca con me. O gli avrei raccontato che papà aveva telefonato mentre ero in casa. Invece non lo sapevo, proprio come non sapevo che sarebbe stata l'ultima volta che papà mi rimboccava le coperte, perché non sappiamo mai niente.

Come ho già detto non è un romanzo di facile comprensione e ammetto che, senza le basi storiche e filosofiche che ho ricevuto a scuola soprattutto in quest'ultimo periodo, molti dei passaggi del romanzo non li avrei compresi pienamente... Cavoli, ho appena ammesso che le lezioni di storia e filosofia non sono una perdita di tempo... wow.


Andai da mia nonna, la tua trisnonna, e le chiesi di scrivere una lettera. Era la madre di mia madre. La madre della madre della madre di tuo padre. La conoscevo appena. Non mi importava niente di conoscerla. Il passato non mi serve, pensavo, come una bambina. Non consideravo che il passato avrebbe potuto avere bisogno di me.

I personaggi, ognuno di essi, sono davvero molto complessi. Oskar è un bambino di nove anni chiaramente diverso dai bambini della sua età: ha problemi relazionali, manie ossessive-compulsive, un'intelligenza superiore alla media e una fantasia notevole. I nonni di Oskar sono personaggi altrettanto complicati da capire; sono segnati da traumi comuni molto profondi e dopo tanti anni non hanno ancora capito come vivere. Ed è proprio questo il filo conduttore del romanzo: imparare a vivere di nuovo.
Anche i personaggi secondari e tutte le controfigure che il bambino incontra durante il suo viaggio sono particolari e uniche nel loro genere, così come ogni essere umano.


[...] Quando ho sentito che la vostra organizzazione registrava le testimonianze, ho deciso che dovevo venire. Lei è morta fra le mie braccia dicendo: "Non voglio morire". La morte è questo. Non conta la divisa che indossano i soldati. Non conta quanto sono buone le armi. Ho pensato che se tutti avessero visto quello che io ho visto non ci sarebbero state guerre, mai più.

Molto Forte, Incredibilmente Vicino non è sicuramente un romanzo adatto ad un pubblico giovane, tuttavia trovo che sia davvero un bel libro che sa farti riflettere sul senso della vita e, soprattutto, della guerra, che di senso non ne ha affatto.


A.

sabato 12 ottobre 2013

Paranormalmente, Caccia Alle Fate - Kiersten White

Che bello è sabato, domani posso dormire tutta la mattina!! E visto che non c'è scuola domani, posso "nerdare" e condividere con voi una nuova recensione: oggi tocca a Caccia Alle Fate di Kiersten White, un fantasy davvero divertente e piacevole da leggere. 
Come sempre vi ricordo che questo è il secondo romanzo di una trilogia, quindi se non avete letto il primo, ATTENZIONE SPOILER!




Trama:
È difficile avere una vita normale quando si ha il dono di riconoscere gli esseri sovrannaturali al primo sguardo. Ma Evie, dopo tante bizzarre avventure, vuole provare un'esperienza nuova e vivere davvero come ogni ragazza della sua età: la scuola, le amiche, lo sport e poi, un giorno, l'università. Insomma, un'esistenza tranquillissima e banalissima... che si rivela da subito noiosissima. Così, quando l'Agenzia Internazionale per il Contenimento del Paranormale le offre di tornare a lavorare, Evie coglie l'occasione al volo. Ma dopo una serie di missioni disastrose, va in crisi. Non è più sicura di aver fatto la scelta giusta. A sciogliere ogni suo dubbio e a scombussolare il suo cuore già tormentato arriva Reth, che riappare dal nulla in tutta la sua sfavillante bellezza fatata. Il suo ex, perfido e insidioso, è tornato per portarle devastanti rivelazioni sul suo passato e l'inquietante notizia di una imminente battaglia fra le corti delle fate. Una guerra che può far precipitare nel caos l'intero mondo del sovrannaturale. E sembra che proprio Evie abbia un ruolo fondamentale nel determinare le sorti di quel mondo. Lei è davvero troppo speciale per essere normale.


Valutazione:              |:)| |:)| |:)| |:|


Recensione: 
Finalmente Evie ha ottenuto ciò che voleva: vive in mezzo a gente normale, ha un armadietto, un ragazzo dolcissimo e non deve più correre di qua e di là per l'AICP; ma qualcosa non va. Evie non è soddisfatta, Preston è sempre via per il college, la scuola non va come dovrebbe andare e lei si sente inutile. In più, un giorno riappare Raquel e cominciano a capitare avvenimenti strani. Evie decide di tornare a lavorare per l'AICP part-time senza dire nulla a Preston, il quale è assolutamente contrario all'Organizzazione.
Nel corso della storia, Evie avrà modo di conoscere Jack, un umano a dir poco paranormale, e di rincontrare Reth, il suo ex-ragazzo fata, il quale rivelerà ulteriori informazioni sul passato della ragazza e sullo scopo della sua esistenza.

Come ha fatto il suo predecessore, anche questo romanzo mi ha rovinato ogni singolo personaggio di fantasia, come, ad esempio, gli unicorni: qui sono marroni, tozzi, puzzolenti e brutti! Ma, ma, ma che..??
Unicorni a parte, questo romanzo è davvero molto carino e originale rispetto ai fantasy che si leggono di solito. Ciò che preferisco è proprio la smitizzazione dei tipici personaggi fantasy; ho amato ogni sottile e tagliente battuttina in riferimento a Twilight (sì, l'ho letta la saga e senza offesa per le fan di Twilight, ci sono molte cose che mi hanno fatto storgere il naso...). Qualche esempio? Ecco qua:

"[...] Non so come vestirmi ad Halloween, Sono indecisa fra sexy vampira e sexy fata. Ho un  tubetto di glitter che andrebbe bene per entrambe le mashere, se ti va di essere quella che non sarò io!"
E da quando vampiri e fate erano cosparsi di glitter?
Avrei voluto spararmi.


Sapevo solo che per diventare uno di loro era necessario essere morsi più di una volta nell'arco di un mese, o giù di lì, e che il vampiro doveva lasciarti quel tanto che bastava di forza vitale per permettere alla mutazione di avvenire, prima che il cuore smettesse di battere. Non era facile e i vampiri, per lo più, non avevano alcun interesse nell'ingrossare le proprie fila. il che era un bene, perchè se era vero che bastava un morso, il mondo si sarebbe già riempito di succhia-sangue secoli fa.


Come al solito, la scrittura della White è chiara e scorrevole, con un ritmo incalzante; tuttavia, come nel libro precedente, c'è il solito problema del cambio di scena troppo repentino e poco chiaro ogni volta che la situazione si fa più complicata. Inoltre l'assenza di Preston per la maggior parte del libro, si fa sentire essendo lui uno dei personaggi più interessanti del libro.

Beh, vi consiglio questo libro se cercate una lettura leggera e frizzante per passare il tempo e distrarsi dalle giornatacce! 


A.

venerdì 11 ottobre 2013

Mai Giudicare Un Libro Dalla Copertina #1

Abbiamo deciso di condividere con voi ogni settimana tre copertine di tre libri che ci hanno colpito particolarmente. Ecco i primi tre con trama annessa!!

Al primo posto troviamo THE CHAOS OF STARS di Kiersten White. Amo l'oro sullo sfondo blu con tutte le stelline e i ghirigori che faccio di solito io quando sono annoiata! Mi piace davvero perché è una copertina molto semplice ma nonostante ciò è magica. La trama è tradotta da me, quindi se prendete citate!




Trama:
La famiglia di Isadora è davvero incasinata; infatti è la figlia umana degli dei egizi.
E' così ingarbugliata che i genitori la notano appena, in una casa piena di parenti che non si disturbano a ricordarsi il suo nome. Dopo tutto, loro staranno in giro per sempre - e lei è solo una mortale.
Isadora è stufa di vivere una vita in cui non è degna di uno sguardo, e quando ha la possibilità di trasferirsi a San Diego con suo fratello, la prende al volo. Ma Isadora scopre presto che una vita "normale" arriva con le sue epiche complicazioni - e non c'è nulla da fare se non dare un taglio netto quando si tratta della famiglia. Più lei vuole lasciarsi il passato alle spalle, più non può scrollarsi di dosso i minacciosi sogni che predicono la distruzione della sua intera famiglia. Quando si scopre che ci potrebbe essere del vero nei suoi sogni, Isadora deve decidere se, dopo tutto, può abbandonare la sua eredità divina.





La seconda copertina che ho scelto è del romanzo DESTROY ME di Tahereh Mafi. Questa è la copertina originale di Schegge Di Me, un libro molto apprezzato anche qui in Italia, ma, purtroppo Rizzoli non è troppo puntuale nella pubblicazione degli ultimi due romanzi della serie, usciti ormai da tempo in America. Se v'interessa firmare la petizione questo è il link: http://www.petizioni24.com/acceleriamo_la_pubblicazione_della_serie_shatter_me_in_italia#form



Trama:
264 giorni chiusa in una cella, senza contatti con il mondo, perché Juliette ha un potere terribile: se tocca una persona può ucciderla. A tenerla prigioniera è la Restaurazione, un gruppo militare che intende usarla come arma. Scappare è impensabile, finché nella cella di Juliette entra Adam, un soldato semplice che scopre di essere immune al suo tocco. Il loro incontro è la scintilla che accende una speranza, la chiave che potrebbe aprire mille porte. Perché la vita li chiama, oltre i muri della prigione.





Terza copertina di questa settimana è del libro ONCE WE WERE di Kat Zhang. Questo è il seguito di Quel Che Resta Di Me, quindi per non fare spoiler metto la trama del primo romanzo.



Trama:
In un futuro distopico, ogni persona nasce con due diverse personalità, due anime. Con il passare del tempo, in modo naturale, l'anima dominante prende il sopravvento e quella recessiva viene dimenticata, scompare come un amico immaginario che ci ha tenuto compagnia solo nell'infanzia. Il sopravvivere delle due anime dopo la pubertà è illegale e visto dalla società come un'aberrazione da correggere. Ma in Addie, nonostante i suoi sedici anni, è ancora presente Eva, la sua seconda anima ancora attiva. È proprio Eva la voce narrante che ci fa vivere le emozioni dal suo punto di vista. Rannicchiata nella mente di Addie, Eva interagisce con l'altra parte di sé: come due vere sorelle si amano, si proteggono, ma possono diventare anche gelose l'una dell'altra. Nonostante tutti i tentativi per difendere e nascondere l'esistenza della debole Eva, il segreto di Addie viene scoperto e le due vengono rinchiuse in un agghiacciante centro per ibridi non resettati. L'unico modo per sopravvivere entrambe è una fuga impossibile.


A.

martedì 8 ottobre 2013

Taken - Erin Bowman

Buonasera! Oggi vi racconto che penso di Taken: un romanzo distopico avvincente e che sono sicura piacerà soprattutto ai fan di Hunger Games. Purtroppo non potrò inserire molti estratti da questo libro altrimenti spoilero tutto!!





Trama:
A Claysoot, una piccola comunità isolata dal resto del mondo da alte mura, tutti i ragazzi scompaiono alla mezzanotte del giorno del loro diciottesimo compleanno. Non appena scocca l’ora fatidica, la terra trema, il vento infuria e del giovane non rimane traccia. Ecco perché, a pochi mesi dal suo compleanno, Gray si prepara ad affrontare il terribile destino che lo attende. Ma, un giorno, trova per caso una misteriosa lettera della madre, morta ormai da molti anni, che lo spinge a reagire. Insieme con Emma, la ragazza di cui è innamorato, decide quindi di fuggire dalla città per scoprire che cosa si nasconde dietro le invalicabili mura di Claysoot. Gray non sa che là fuori lo aspetta un segreto inquietante…




Valutazione:               |:)| |:)| |:)| |:)|



Recensione:
Gray vive a Claysoot insieme al fratello Blaine, l'unico parente che gli sia rimasto. Quando Blaine il giorno del suo diciottesimo compleanno subisce il Sequestro, Gray rimane solo ad affrontare il mondo e soprattutto il suo imminente Sequestro. Infatti a Claysoot, quando un ragazzo compie diciott'anni, non si sa come, ma si alza un vento fortissimo e appare una luce accecante che fa sparire il ragazzo nel nulla. 
Dopo esser rimasto solo, Gray scopre per caso una lettera della madre indirizzata al fratello scomparso. Questa riporterà alla luce segreti mai confessati e speranza in un futuro migliore nella vita di Gray. Così il protagonista, insieme alla sua innamorata Emma, cerca di scoprire come avviene il Sequestro e cosa si celi dietro il Muro, il quale sembra sappia solo restituire i cadaveri di coloro che hanno provato a superarlo. Però, una volta oltrepassato questo confine, Gray scopre segreti inquietanti e un nuovo amore...

   Oggi è l'ultimo giorno in cui vedrò mio fratello.   Dovrei passare con lui queste ore che ci restano, invece me ne sto nel campo, a guardare un corvo che spolpa la carcassa di un cinghiale. Quell'uccello è disgustoso: lucide penne nere, becco unto. Se volessi, potrei avvicinarmi di soppiatto e tirargli il collo, spezzargli le fragili ossa tra le mani, e neanche si accorgerebbe di me. Ma non serve. Togliere la vita a quel piccolo corvo non salverebbe mio fratello. Blaine è condannato fin dalla nascita.   Come me. Come tutti i ragazzi di Claysoot.


Premetto che questo libro è decisamente sullo stampo di Hunger Games e 1984: telecamere ovunque, un pazzo delinquente con manie di onnipotenza, un bel gruppone di ribelli e il protagonista che si ritrova in mezzo a tutto ciò. Ma è meglio non generalizzare troppo come molte case editrici tendono a fare mettendo la scritta "Il nuovo Hunger Games" su ogni copertina di ogni romanzo distopico; posso assicurare che i fan di Hunger Games non gradiscono e non compreranno quel libro. Detto ciò, ammetto che la quinta stellina l'ho tolta per la palese scopiazzatura del personaggio di Katniss in versione maschile: Gray. Già, perché il nostro protagonista è un esperto cacciatore, bravissimo a tirare con l'arco ed ha un bel caratterino... io l'ho già letto da qualche parte... tuttavia, a parte queste caratteristiche che vengono descritte solo all'inizio del libro, trovo che il personaggio sia costruito bene e che la storia sia stata sviluppata coerentemente.
Mi è piaciuto per una volta leggere di un triangolo amoroso in cui è il ragazzo ad essere conteso! In questo modo non sono troppo tormentata da quella vocina che continua a ripetermi:  "Chi scelgo? Chi scelgo?"
E poi devo complimentarmi con la scrittrice per la descrizione dei personaggi maschili... no, davvero! Insomma, due fratelli (... chi leggerà il libro capirà questa parentesi) mori, uno con gli occhi grigi e l'altro con gli occhi azzurri... che vuoi di più?? 

Mi chiamo Gray, ho quasi diciotto anni e sto per morire. Perchè nel mondo in cui abito nessuno ragazzo sopravvive alla notte del suo diciottesimo compleanno. Mai io non voglio arrendermi. O non avrò il tempo di dire a Emma che l'amo.

La trama è davvero avvincente e ammetto che un paio di colpi di scena mi hanno davvero lasciata a bocca aperta. Inoltre la scrittura della Bowman è davvero scorrevole e chiara con un ritmo incalzante.
In conclusione, consiglio a tutti questo libro, ma soprattutto a coloro che come me amano i romanzi distopici che fanno venire la tachicardia fin quando non li finisci (a volte anche dopo :( )! Purtroppo il secondo libro della serie, Frozen, uscirà negli stati Uniti il prossimo 15 Aprile, il che significa che ci faranno aspettare secoli prima che esca in Italia... quindi speriamo non ci mettano troppo e incrociamo insieme le dita!

A.