martedì 10 settembre 2013

Shadowhunters, Città di Cenere - Cassandra Clare



Trama: 
Clary Fray vorrebbe soltanto che qualcuno le restituisse la sua vecchia, normalissima, vita. Ma non c’è niente di normale nella sua vita se può vedere licantropi, vampiri e altri Nascosti, se sua madre è in un coma magicamente indotto e lei scopre di essere uno Shadowhunter, un cacciatore di demoni. Se Clary si lasciasse il mondo dei Cacciatori alle spalle avrebbe più tempo per Simon (forse più di un amico ormai). Ma è il mondo dei Cacciatori che non è disposto a lasciar andare lei, soprattutto Jace, il suo affascinante, permaloso fratello appena ritrovato. Per Clary l’unico modo di salvare la madre è inseguire Valentine, il cacciatore ribelle, che è probabilmente pazzo, sicuramente malvagio e anche, purtroppo, suo padre. A complicare le cose a New York si moltiplicano gli omicidi dei figli dei Nascosti. E la città diventa sempre più pericolosa, anche per uno Shadowhunter come Clary.

Valutazione:      |:)| |:)| |:)| |:)| |:)|

Recensione: 
Cari lettori, appena finito di leggere Shadowhunters – città di cenere! 
Se avete già letto il primo libro (e spero davvero che l’abbiate fatto!) vi consiglio di prendere il mano anche il secondo e di tuffarvi in una lettura che finirà soltanto quando avrete finito di leggerlo, perché è praticamente così che è successo a me! 
Shadowhunters – città di cenere è un libro piccante, ironico e pieno di sorprese (come sempre naturalmente!) e anche in questo libro Cassandra Clare ci mostra come ogni personaggio stia pian piano costruendosi una sua identità e accettando quelle degli altri.

Siete pronti per incontrare fate dall’aspetto sorprendentemente meraviglioso e il carattere demoniaco che faranno di tutto pur di ingannarvi ?
“Un momento.” La Regina si alzò. ” Uno di voi deve rimanere.” Jace si fermò a metà strada verso la porta e si voltò a guardarla. ” Che cosa vuol dire?” Lei allungò la mano a indicare Clary. “Una volta che il nostro cibo o le nostre bevande oltrepassano le labbra di un mortale, quel mortale è nostro. Lo sai, Cacciatore.” Clary era stordita. “Ma io non ho bevuto niente!” Si girò verso Jace. “Sta mentendo.” “Le fate non mentono” disse lui mentre la confusione e l’ansia crescente si rincorrevano sul suo viso. Si rivolse di nuovo alla Regina. “Temo che ti sbagli signora.” “Guardale le dita e dimmi che non le ha leccate per pulirle.”
Aspettatevi di tutto in questo secondo libro della Clare, perché così accadrà: non riuscirete a far a meno di continuare a leggere finché non sarete sicuri che quello che state leggendo sta accadendo veramente..
“Non posso credere che Simon non abbia avuto la decenza e il buon senso di ubriacarsi e svenire in qualche canale di scolo” disse Jace. “Devo dire che sono piuttosto deluso del nostro amichetto.”
I nostri amati protagonisti, Clary e Jace, in questo capitolo della saga, si imbatteranno in prove di coraggio, verranno posti di fronte al loro amore che sembra destinato ad essere impossibile e finiranno per dare il via ad una battaglia che ognuno di loro pagherà a caro prezzo. 
Con un finale che vi lascerà a bocca asciutta dallo stupore, non potrete che andare subito alla conquista del libro successivo perché se anche voi, come me, vi state appassionando a questa storia piena di magia, sorprese e amori, non aspetterete certo a lungo prima di sapere come andrà avanti! Buona lettura! 
S.

Nessun commento:

Posta un commento