giovedì 19 settembre 2013

Se Una Notte D'Inverno Un Viaggiatore - Italo Calvino

Buondì!
Un paio di giorni fa ho finito di leggere Se Una Notte D'Inverno Un Viaggiatore quindi direi proprio che è arrivato il momento di far sapere la mia opinione.




Trama:
Un viaggiatore, una piccola stazione, una valigia da consegnare a una misteriosa persona... Da questa premessa si possono snodare innumerevoli vicende, ma sono dieci quelle che l'autore propone in questo sorprendente e godibilissimo romanzo.
"E' un romanzo sul piacere di leggere romanzi: protagonista è il lettore, che per dieci volte cominica a leggere un libro che per vicissitudini estranee alla sua volontà non riesce a finire. Ho dovuto dunque scrivere l'inizio di dieci romanzi d'autori immaginari, tutti in qualche modo diversi da me e diversi tra loro." (Italo Calvino)





Valutazione:                 |:)| |:)| |:)| 


Recensione:
Stai per cominciare a leggere il nuovo romanzo Se una notte d'inverno un viaggiatore di Italo Calvino. Rilassati. Raccogliti. Allontana da te ogni altro pensiero. Lascia che il mondo che ti circonda sfumi nell'indistinto. La porta è meglio chiuderla; di là c'è sempre la televisione accesa. Dillo subito, agli altri: «No, non voglio vedere la televisione!» Alza la voce, se no non ti sentono: «Sto leggendo! Non voglio essere disturbato!» Forse non ti hanno sentito, con tutto quel chiasso; dillo più forte, grida: «Sto cominciando a leggere il nuovo romanzo di Italo Calvino!» O se non vuoi non dirlo; speriamo che ti lascino in pace.[...] Non che t'aspetti qualcosa di particolare da questo libro in particolare. Sei uno che per principio non s'aspetta più niente da niente. Ci sono tanti, più giovani di te o meno giovani, che vivono in attesa d'esperienze straordinarie; dai libri, dalle persone, dai viaggi, dagli avvenimenti, da quello che il domani tiene in serbo. Tu no. Tu sai che il meglio che ci si può aspettare è di evitare il peggio.

Pubblicato nel 1979, Se Una Notte D'Inverno Un Viaggiatore è un romanzo molto particolare.
Prima di tutto, il libro è suddiviso in 10 incipit di 10 romanzi differenti che a loro volta sono inseriti in una cornice che segue le vicende del Lettore e di Ludmilla, la Lettrice, rendendo così il Lettore partecipe alla creazione del libro. Purtroppo devo dire che questa strutturazione, se pur originale, non mi è piaciuta molto; infatti mi sono ritrovata a dover immedesimarmi in 11 romanzi diversi, cosa che mi è risultata davvero troppo difficile, con la conseguenza che gli ultimi incipit gli ho letti velocemente e svogliatamente. Così, come in molti libri che affrontano diversi punti di vista in capitoli alterni, mi sono ritrovata a preferire di gran lunga la storia del Lettore e della Lettrice, piuttosto che il libro nella sua complessività. 

Nonostante ciò mi è piaciuto molto il mondo in cui il narratore si rivolge direttamente al Lettore, nel quale chiunque può facilmente riconoscersi. Tutte le parti dedicate alla lettura e alle emozioni che essa suscita nei lettori, chiunque essi siano, sono state fantastiche; una descrizione perfetta di tutto ciò che passa per la testa di un lettore quando prende in mano un libro e decide di iniziare una nuova avventura.


[…] già nella vetrina della libreria hai individuato la copertina col titolo che cercavi. Seguendo questa traccia visiva ti sei fatto largo nel negozio attraverso il fitto sbarramento dei Libri Che Non Hai Letto che ti guardavano accigliati dai banchi degli scaffali cercando d’intimidirti. Ma tu sai che non devi lasciarti mettere in soggezione, che tra loro s’estendono per ettari ed ettari
i Libri Che Puoi Fare A Meno Di Leggere, i Libri Fatti Per Altri Usi Che La Lettura,
i Libri Già Letti Senza Neanche Il Bisogno Di Aprirli In Quanto Appartenenti Alla Categoria Del Già Letto Prima Ancora D’Essere Stato Scritto.
E così superi la prima cinta dei baluardi e ti piomba addosso la fanteria dei Libri Che Se Tu Avessi Più Vite Da Vivere Certamente Anche Questi Li Leggeresti Volentieri Ma Purtroppo I Giorni Che Hai Da Vivere Sono Quelli Che Sono. Con rapida mossa li scavalchi e ti porti in mezzo alle falangi dei
Libri Che Hai Intenzione Di Leggere Ma Prima Ne Dovresti Leggere Degli Altri,
dei Libri Troppo Cari Che Potresti Aspettare A Comprarli Quando Saranno Rivenduti A metà Prezzo,
dei Libri Idem Come Sopra Quando Verranno Ristampati Nei Tascabili, dei Libri Che Potresti Domandare A Qualcuno Se Te Li Presta, dei Libri Che Tutti Hanno Letto Dunque E’ Quasi Come Li Avessi Letti Anche Tu. Sventando questi assalti ti porti sotto le torri del fortilizio, dove fanno resistenza i Libri Che Da Tanto Tempo Hai In Programma Di Leggere, i Libri Che Da Anni Cercavi Senza Trovarli, i Libri Che Riguardano Qualcosa Di Cui Ti Occupi In Questo Momento, i Libri Che Vuoi Avere Per Tenerli A Portata Di Mano In Ogni Evenienza, i Libri Che Potresti Mettere Da Parte Per Leggere Magari Quest’Estate, i Libri Che Ti Mancano Per Affiancarli Ad Altri Libri Nel Tuo Scaffale, i Libri Che Ti Ispirano Una Curiosità Improvvisa, Frenetica E Non Chiaramente Giustificabile
Ecco che ti è stato possibile ridurre il numero illimitato di forze in campo a un insieme certo molto grande ma comunque calcolabile in un numero finito, anche se questo relativo sollievo ti viene insidiato dalle imboscate dei Libri Letti Tanto Tempo Fa Che Sarebbe Ora Di Rileggerli e dei Libri Che Hai Sempre Fatto Finta D’averli Letti Mentre Sarebbe Ora Ti Decidessi A Leggerli Davvero…
i Libri Che Puoi Fare A Meno Di Leggere, i Libri Fatti Per Altri Usi Che La Lettura,i Libri Già Letti Senza Neanche Il Bisogno Di Aprirli In Quanto Appartenenti Alla Categoria Del Già Letto Prima Ancora D’Essere Stato Scritto.E così superi la prima cinta dei baluardi e ti piomba addosso la fanteria dei Libri Che Se Tu Avessi Più Vite Da Vivere Certamente Anche Questi Li Leggeresti Volentieri Ma Purtroppo I Giorni Che Hai Da Vivere Sono Quelli Che Sono. Con rapida mossa li scavalchi e ti porti in mezzo alle falangi deiLibri Che Hai Intenzione Di Leggere Ma Prima Ne Dovresti Leggere Degli Altri,dei Libri Troppo Cari Che Potresti Aspettare A Comprarli Quando Saranno Rivenduti A metà Prezzo,dei Libri Idem Come Sopra Quando Verranno Ristampati Nei Tascabili,dei Libri Che Potresti Domandare A Qualcuno Se Te Li Presta,dei Libri Che Tutti Hanno Letto Dunque E’ Quasi Come Li Avessi Letti Anche Tu.Sventando questi assalti ti porti sotto le torri del fortilizio, dove fanno resistenzai Libri Che Da Tanto Tempo Hai In Programma Di Leggerei Libri Che Da Anni Cercavi Senza Trovarli,i Libri Che Riguardano Qualcosa Di Cui Ti Occupi In Questo Momento,i Libri Che Vuoi Avere Per Tenerli A Portata Di Mano In Ogni Evenienza,i Libri Che Potresti Mettere Da Parte Per Leggere Magari Quest’Estate,i Libri Che Ti Mancano Per Affiancarli Ad Altri Libri Nel Tuo Scaffale,i Libri Che Ti Ispirano Una Curiosità Improvvisa, Frenetica E Non Chiaramente GiustificabileEcco che ti è stato possibile ridurre il numero illimitato di forze in campo a un insieme certo molto grande ma comunque calcolabile in un numero finito, anche se questo relativo sollievo ti viene insidiato dalle imboscate dei Libri Letti Tanto Tempo Fa Che Sarebbe Ora Di Rileggerli e dei Libri Che Hai Sempre Fatto Finta D’averli Letti Mentre Sarebbe Ora Ti Decidessi A Leggerli Davvero…

Sinceramente, ho letto libri di Calvino che mi sono piaciuti molto di più, ma alla fine non mi è dispiaciuto troppo; forse un giorno lo rileggerò e lo adorerò ma per ora rimane un nì.


A.


2 commenti:

  1. A me invece è piaciuto molto, tanto che il mio vecchio blog si intitolava "Se una notte d'inverno un lettore" :)
    Quali libri di Calvino hai preferito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa il ritardo nella risposta... siamo stati chiusi per un po'..
      A me è piaciuto molto il Cavaliere Inesistente! Adesso volevo provare a leggere qualcos'altro sempre di Calvino, hai qualche consiglio da darmi? A me ispirava Gli Amori Difficili :)

      Elimina